Ajax-Atalanta (0-1), Gasperini: «Lavoriamo anche per i tifosi»

0
Ajax-Atalanta (0-1), Gasperini: «Lavoriamo anche per i tifosi»

Questa sera l’Atalanta di Gianpiero Gasperini è stata impegnata nella trasferta contro l’Ajax. I bergamaschi si giocavano la qualificazioni agli ottavi di finale di Champions League; per accedervi erano obbligati a vincere la sfida e l’obiettivo è stato centrato in extremis. Se gli orobici avessero perso o pareggiato sarebbe stato l’Ajax ad avere la meglio sul passaggio di turno; quasi fino alla fine il punteggio è rimasto fermo sullo 0-0, ma a cinque minuti dalla fine Muriel è riuscito a metterla dentro ribaltando la situazione. I nerazzurri dunque si prenotano per gli ottavi nonostante le presunte voci su un clima di tensione all’interno del club.

Ajax-Atalanta, Gasperini: «Lavoriamo anche per fare felici i tifosi»

Al termine di Ajax-Atalanta, Gasperini risponde a qualche domanda. La prima è proprio sulla presunta situazione spiacevole creatasi nel club che avrebbe come protagonista proprio lui. Sempre secondo alcune voci il tecnico sarebbe vicino alle dimissioni, ma dalle sue parole si intende che non sarà così. «Dimissioni? Non possiamo andare dietro a tutte le voci. Quando un giorno andrò via dall’Atalanta, lo farò senza addii traumatici. Se i tifosi possono stare tranquilli sul mio futuro? Loro stanno festeggiando, ma mi dispiace non averli vicino». Poi continua parlando di Gomez, in quanto si vocifera che ultimamente il rapporto tra i due non sia dei migliori: «Devo essere libero di fare le mie scelte, a seconda dei momenti delle gare. Si tratta di un principio fondamentale ma il valore del Papu si è visto stasera. Al di là di quello che si scrive e si dice, io guardo il campo. Un allenatore deve adottare soluzioni diverse. Lavoriamo per dare soddisfazioni ai tifosi».

Conclude l’argomento parlando dei suoi rapporti con la società: «Con la società parlo tutti i giorni, questa vittoria in Champions ci permette di programmare di qui a marzo la stagione anche in ottica mercato di gennaio. Dobbiamo fissare un po’ di punti e strategie»

Gasperini: «Meglio dello scorso anno»

Facendo un bilancio del percorso annuale, Gasperini fa un confronto tra i risultati ottenuti questa stagione e quelli della scorsa. «Quest’anno abbiamo incontrato Liverpool e Ajax e abbiamo vinto tutte le partite in trasferta. Le squadre sono fatte di momenti. C’è stato un momento, anni fa, in cui abbiamo subito pochissimi gol, poi con Gomez tuttocampista ne abbiamo fatto tantissimi ma ne subivano anche tanti».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui