Al-Ahli pronta a pagare la clausola di Osimhen

0
Al-Ahli pronta a pagare la clausola di Osimhen

Mattinata di terremoto negli uffici del Napoli. Voci di corridoio infatti, riportano di una proposta che potrebbe far tremare le gambe a qualsiasi presidente. Al-Ahli sarebbe disposta a pagare la clausola di Victor Osimhen. 130 milioni pronti a entrare nelle casse societarie e finanziare un ampio mercato in entrata. Ci si aspettavano offerte per l’attaccante nigeriano in questa estate ma ancora nessuno aveva azzardato l’idea della clausola. Il Manchester United, squadra interessatissima a Osimhen, aveva sondato il terreno con l’idea di uno scambio con Hojlund più conguaglio. Se dovesse essere confermata, difficilmente Aurelio De Laurentiis potrà rifiutare, considerando anche il possibile stipendio offerto a Victor. In questo modo però, il presidente del Napoli potrebbe iniziare ad accontentare il proprio allenatore.

Osimhen-Napoli Al-Ahli pronta a pagare la clausola di Osimhen
Da domani 1 luglio entrerà in vigore la clausola da 130 milioni nel contratto di Osimhen con l’al-Ahli pronta a sborsare la cifra. Con il Napoli, l’attaccante ha giocato 133 partite, segnando 76 gol. 26 lo scorso anno, aiutando gli azzurri a tornare sulla vetta della Serie A.

Come cambiano i piani del Napoli con Osimhen all’Al-Ahli

Se tutto dovesse confermarsi e l’affare andare in porto, allora scoppierà anche il mercato in entrata degli azzurri. Il desiderio di Antonio Conte non è un segreto per nessuno. Vorrebbe ritrovarsi con Romelu Lukaku in squadra e su questo si sta lavorando. Il Chelsea però vuole 40 milioni per il belga. Se dovessero entrarne 130, di sicuro il Napoli potrebbe avanzare un’offerta più convincente, anche se non dovesse combaciare con la richiesta inglese. Non solo il reparto avanzato però. Con i soldi della cessione di Osimhen all’Al-Ahli, gli azzurri potrebbero affondare anche per Buongiorno e Pavlovic, importanti obiettivi in difesa. Inoltre, si potrebbe finalmente offrire un adeguamento di contratto a Kvaratskhelia, risolvendo anche un eventuale malumore dell’unica stella poi rimasta in squadra.

L’affare potrebbe piacere a tutte le parti coinvolte ma al momento bisogna aspettare. Almeno fino a domani, giorno di inizio ufficiale del calciomercato.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui