Albo d’oro Europei femminili: Germania su tutti

0
Albo d’oro Europei femminili: Germania su tutti

Ha avuto inizio la competizione degli Europei femminili 2022 in Inghilterra e la redazione di 11contro11 vi presenta l’albo d’oro completo. Grande attesa per l’Italia di Milena Bertolini, che domani domenica 10 luglio, alle ore 21:00 debutterà contro la temibile Francia

Albo d’oro Europei femminili

1984: Svezia

1987: Norvegia

1989: Germania Ovest

1991: Germania

1993: Norvegia

1995: Germania

1997: Germania

2001: Germania

2005: Germania

2009: Germania

2013: Germania

2017: Olanda.

La classifica

  1. Germania: 8 trofei (1989, 1991, 1995, 1997, 2001, 2005, 2009,2013)
  2. Norvegia (1987, 1993)
  3. Svezia (1984), Olanda (2017).

Come si può evincere dalla graduatoria, un vero e proprio dominio teutonico, in grado di aggiudicarsi ben sei trofei di fila. Subito dietro insegue la Norvegia, conservatrice di una buona generazione a cavallo tra anni Ottanta e Novanta. Chiudono la classifica Svezia e Olanda, apripista e chiudipista. Le scandinave, infatti, sono state le vincitrici della prima edizione femminile in assoluto, tenutasi in tutta Europa, con gare di andata e ritorno. Le Orange, invece, hanno avuto il merito di interrompere il dominio della Germania, nell’edizione da anfitrione del torneo.

E l’Italia? Per le Azzurre due vittorie solamente sfiorate, grazie ai due secondi posti raggiunti nel 1993 e nel 1997. Nel primo caso, la kermesse organizzata in Italia e conclusasi al Dino Manuzzi di Cesena l’Italia ha la peggio contro la Norvegia per 1-0. Quattro anni dopo, proprio in terra scandinava, la Germania supera il tricolore per 2-0, confermandosi come Nazionale vincente.

Ovviamente, l’auspicio è che le italiane riescano ad iscriversi anche l’oro nell’albo d’oro.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui