Albo d’oro Coppa di Francia: conduce il PSG

0

Una competizione meno importante del campionato francese e con meno prestigio rispetto a Coppa Italia e FA Cup, ecco allora l’Albo d’oro della Coppa di Francia, con il PSG che occupa la vetta. Insieme ai parigini solo il Marsiglia è in doppia cifra, anche se distante. Rispettivamente, infatti, hanno vinto 14 e 10 coppe, a seguire poi altre 31 squadre, di cui alcune ferme a quota 5 e molte bloccate a quota 1.

Albo d’oro Coppa di Francia: la classifica

Se a condurre la vetta è il Paris Saint-Germain, detentrice della coppa è il Nantes che ha vinto l’edizione 2021/22 battendo il Nizza, ottenendo così il quarto trofeo. Negli ultimi anni ci sono state diverse novità, sebbene il predominio dei parigini – tra Ligue 1 e Coppa di Francia – sia stato evidente.

Albo d'oro Coppa di Francia: conduce il PSG

Ecco allora la classifica con tutte le vincitrici:

  1. PSG: 14 trofei
  2. Marsiglia: 10 trofei
  3. Lille: 6 trofei
  4. Saint-Etienne: 6 trofei
  5. Monaco: 5 trofei
  6. Olympique Lione: 5 trofei
  7. RC France: 5 trofei
  8. Red Star: 5 trofei
  9. Bordeaux: 4 trofei
  10. Nantes: 4 trofei
  11. Auxerre: 4 trofei
  12. Rennes: 3 trofei
  13. Nizza: 3 trofei
  14. Strasburgo: 3 trofei
  15. Sète: 2 trofei
  16. Sedan: 2 trofei
  17. Sochaux: 2 trofei
  18. Montpellier: 2 trofei
  19. Stade Reims: 2 trofei
  20. Metz: 2 trofei
  21. Guingamp: 2 trofei
  22. CASG: 2 trofei
  23. O. Parigi: 1 trofeo
  24. CA Paris: 1 trofeo
  25. Bastia: 1 trofeo
  26. Le Havre: 1 trofeo
  27. Club Francais: 1 trofeo
  28. Cannes: 1 trofeo
  29. Excelsior Roubaix: 1 trofeo
  30. EF Nancy-Lorraine: 1 trofeo
  31. Tolosa: 1 trofeo
  32. Nancy: 1 trofeo
  33. Lorient: 1 trofeo

Come si evince dalla classifica, la Coppa di Francia – grazie alle sue 105 edizioni – è stata vinta da molte squadre, alcune semplici “comparse”  che hanno scritto una pagina di storia di questa competizione. Non mancano i club che hanno, a loro volta, perso più di una finale, andando vicini alla vittoria, sfumata proprio nell’atto conclusivo. Su tutte, possono essere citate Lens e Nimes, entrambe con tre finali perse.

Sebbene meno importante della Ligue 1, anche la Coppa di Francia è stata capace – nel recente passato – di regalare emozioni.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui