Albo d’oro Coppa Italia: Juventus in vetta, unica in doppia cifra

0
Albo d’oro Coppa Italia: Juventus in vetta, unica in doppia cifra

Giunta al termine un’altra competizione della Coppa Italia, l’Albo d’oro continua ad aggiornarsi e a evidenziare una classifica sempre più marcata. La 73esima edizione di Tim Cup è stata vinta dal Napoli, ai rigori contro la Juventus, che è così potuta salire a quota 6 trofei. Nonostante la sconfitta, i bianconeri conducono la vetta con 13 coppe conquistate, unico club in doppia cifra. Senza dubbio, la finale tra Napoli e Juventus non ha regalato molto spettacolo, con entrambe le squadre non in piena forma e timorose di un possibile contropiede. Infatti i minuti regolamentari si sono conclusi a reti inviolate. Sono stati i calci di rigore a decretare i partenopei campioni.

Albo d’oro: la classifica completa

Dopo ben 73 edizioni di Coppa Italia, c’è una sola squadra in doppia cifra, ovvero la Juventus. Non poche invece le compagini che inseguono con un numero di vittorie comunque rilevante.

Di seguito la classifica completa dell’Albo d’oro:

  1. Juventus: 13
  2. Roma: 9
  3. Inter: 7
  4. Lazio: 7
  5. Fiorentina: 6
  6. Napoli: 6
  7. Milan: 5
  8. Torino: 5
  9. Sampdoria: 4
  10. Parma: 3
  11. Bologna: 2
  12. Atalanta: 1
  13. Genoa: 1
  14. Venezia: 1
  15. Vado: 1
  16. Vicenza: 1.

Una menzione d’onore per H. Verona e Palermo, le quali non hanno mai ottenuto un trofeo ma hanno disputato 3 finali a testa (tutte perse). Numerose le squadre ad aver perso una finale, senza poter così far parte dell’Albo d’oro.

La classifica delle finali perse

Oltre ai tanti trofei conquistati, moltissime compagini hanno subito sconfitte pesanti in finale, perdendo così l’occasione di incrementare – o persino entrare a far parte di questa speciale classifica – il numero di competizioni vinte.

Il numero delle finali perse per alcune squadre è superiore al numero di quelle vinte (è il caso di Milan e Toro) . Di seguito la classifica dei club con più finali perse di Coppa Italia:

  1. Milan: 9
  2. Torino: 8
  3. Roma: 8
  4. Inter: 6
  5. Juventus: 6
  6. Fiorentina: 4
  7. Napoli: 4.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui