Albo d’oro Coppa Titano: Libertas a quota 11

0

Meno conosciuta e rilevante rispetto alle altre coppe europee, la Coppa Titano ha rappresentato – e ancora rappresenta – per il San Marino una competizione di tutto rispetto. Fondata nel 1937, ha ricevuto il nome attuale dal 1965 e ha cominciato ad essere disputata con regolarità dal 1974, sostituendo per almeno dieci anni il campionato sammarinese, istituto nel 1985. Pertanto, gode di una storia importante e garantisce anche alla vincitrice la partecipazione al primo turno preliminare di Conference League. Detentrice del titolo è il Tre Fiori, ma ad averne vinte di più è il Libertas. Ecco allora che si andrà a scoprire l’Albo d’oro della Coppa Titano.

Coppa Titano: l’Albo d’oro aggiornato

Come per il campionato sammarinese, anche la Coppa di San Marino (chiamata appunto Titano) non è molto conosciuta, ma risulta comunque una competizione importante per le partecipanti.

Ben 61 coppe assegnate a 13 differenti squadre, alcune delle quali condividono la stessa posizione grazie ai medesimi successi ottenuti.

Ecco, di seguito, la classifica Albo d’oro aggiornata alla scorsa stagione:

  1. Libertas: 11 trofei
  2. Domagnano: 8 trofei
  3. Tre Fiori: 8 trofei
  4. Tre Penne: 6 trofei
  5. La Fiorita: 6 trofei
  6. Juvenes: 5 trofei
  7. Cosmos: 4 trofei
  8. Faetano: 3 trofei
  9. Murata: 3 trofei
  10. Dogana: 2 trofei
  11. Pennarossa: 2 trofei
  12. Juvenes/Dogana: 2 trofei
  13. Folgore: 1 trofeo

Albo d'oro Coppa Titano: Libertas a quota 11

Nonostante il Libertas conduca la vetta in doppia cifra, ha subito una battuta d’arresto, visto che l’ultima edizione vinta risale al 2013/2014. Nelle ultime sette stagioni, dunque, tante squadre sono riuscite a farsi valere. Il Folgore con il suo unico successo, mentre La Fiorita ha guadagnato tre coppe, Tre Fiori due e Tre Penne una.

Un distacco che, seppur minimo, dimostra la forza delle varie compagini ma, al contempo, mette in evidenza l’importanza di questa coppa, tanto ambita quanto combattuta.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui