Albo d’oro Europa League: comanda ancora il Siviglia

0

Conclusa un’altra stagione calcistica, l’Albo d’oro Europa League vede al comando ancora il Siviglia, vincitore anche della 49esima edizione (battendo l’Inter di Conte). Fondata nel 1971 – inizialmente con il nome di Coppa UEFA – è un trofeo che interessa i club che non riescono a qualificarsi per la Champions League, anche se ogni anno non mancano grandi compagini nella competizione. Nel corso degli anni l’Europa League – la quale ha cambiato nome nel 2009/2010 – ha visto trionfare differenti squadre, tra quelle italiane da citare Inter, Juventus, Parma e Napoli.

Albo d’oro Europa League: conduce una spagnola

La prima competizione, anno 1971/1972, fu vinta dal Tottenham, che inaugurò così questa nuova coppa. Da lì ci sono state ben 49 edizioni, con il Siviglia che ha ottenuto più vittorie delle altre, toccando quota 6. Sul podio, a seguire la compagine spagnola, ci sono due club italiani, uno inglese e un altro spagnolo – con sole 3 vittorie – ma ben lontani dal primato.

Di seguito l’Albo d’oro aggiornato della UEFA Europa League dopo la conclusione della stagione 2019/2020:

  • Siviglia: 6 (SPA)
  • Inter: 3    (ITA)
  • Liverpool: 3 (ING)
  • Juventus: 3 (ITA)
  • Atlético Madrid: 3 (SPA)
  • Borussia Moenchengladbach: 2 (GER)
  • Tottenham: 2 (ING)
  • Feyenoord: 2 (OLA)
  • Goteborg: 2 (SVE)
  • Real Madrid: 2 (SPA)
  • Parma: 2 (ITA)
  • Porto: 2 (POR)
  • Chelsea: 2 (ING)
  • Anderlecht: 1 (BEL)
  • Ajax: 1 (OLA)
  • PSV: 1 (OLA)
  • Eintracht Francoforte: 1 (GER)
  • Ipswich Town: 1 (ING)
  • Bayer Leverkusen: 1 (GER)
  • Napoli: 1 (ITA)
  • Bayern Monaco: 1 (GER)
  • Schalke 04: 1 (GER)
  • Galatasaray: 1 (TUR)
  • Valencia: 1 (SPA)
  • CSKA Mosca: 1 (RUS)
  • Zenit: 1 (RUS)
  • Shakhtar Donetsk: 1 (UCR)
  • Manchester United: 1 (ING)

Guardando la speciale classifica di Europa League, si può notare come il detentore del primato – ovvero il Siviglia – abbia vinto ben 6 finali, giocandone però altrettante, senza quindi averne mai persa una in queste circostanze.

Sicuramente, a livello di nazioni, è la Spagna a condurre con 12 vittorie all’attivo (6 Siviglia, 3 Atlético Madrid, 2 Real Madrid, 1 Valencia). Seguono a pari merito Italia e Inghilterra con 9 trofei. Assenti invece i club francesi, i quali non hanno mai vinto una coppa in questa competizione.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui