Alex Sandro, quale futuro tra l’ipotesi araba e il ritorno in patria?

0

Il futuro di Alex Sandro, dopo varie stagioni nella Juventus, sarà lontano dalla Vecchia Signora, vista la scadenza del contratto il prossimo 30 Giugno: quale futuro attende ora il laterale brasiliano tra un possibile ritorno in patria e l’ipotesi araba? 

L’interesse per il calciatore, che ha il curioso record di essere il più utilizzato in carriera da Max Allegri, infatti c’è in vari campionati. In patria si vocifera di un forte interesse su di lui da parte del club del San Paolo, club della città natale del brasiliano. 

Alex Sandro, quale futuro tra l'ipotesi araba e il ritorno in patria?

Al tempo stesso non è invece impossibile vedere Alex Sandro andare in Arabia Saudita per strappare un contratto faraonico. Il 33enne, potrebbe infatti strappare un biennale o triennale a cifre molto sostanziose, considerando lo status di svincolato e il palmares. 

Molto più difficile invece una sua permanenza in Europa, dove vista anche la sua duttilità tattica dato che può giocare da braccetto di sinistra nella difesa a tre o da terzino, potrebbe far comodo a molti club. La scelta del brasiliano però, sembra essere orientata al ritorno in patria o all’esperienza in Arabia.

I numeri di Alex Sandro in carriera in attesa di decidere il futuro

Più di 300 presenze in carriera con le maglie dei club e oltre 50 con le varie selezioni del Brasile, con cui si è tolto lo sfizio di vincere la Copa America nel 2019 e l’argento nelle Olimpiadi del 2012, delineano lo spessore di un ottimo giocatore. 

Forse si, leggermente calato col passare degli anni, ma capace nel tempo di mettere a segno anche più di 20 reti e di fornire molteplici assist. Campione di Portogallo per 2 stagioni con il Porto, e vincitore di 5 scudetti con la Juventus, ha vinto poi anche innumerevoli coppe nazionali

E sempre con i bianconeri, settimana prossima potrebbe alzare al cielo l’ennesimo trofeo della sua carriera, nella finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. 

Alex Sandro, quale futuro tra l'ipotesi araba e il ritorno in patria?

Il brasiliano inoltre, ha disputato con la maglia della Vecchia Signora anche una finale di Champions League. Oltre ad aver vinto con la maglia del Santos la Copa Libertadores nel lontano 2011, prima di iniziare la sua carriera in Europa.

In quest’esperienza ha inoltre condiviso come in maglia verdeoro, lo spogliatoio con Neymar, che ora potrebbe chiamarlo nel suo Al-Hilal. Aperte poi anche le porte dell’Al Nassr, dove invece ritroverebbe Cristiano Ronaldo

 

 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui