Altro stop muscolare per Cuadrado in maglia Inter: il colombiano non convocato per il derby

0

Lunedì 22 aprile andrà di scena una delle partite più attese dell’anno: il Derby della Madonnina tra Milan e Inter. Una gara diversa dalle altre e che quest’anno più che mai potrebbe permettere ai nerazzurri in caso di risultato positivo di vincere il 20° Scudetto della loro storia aggiungendo al petto la seconda stella davanti agli eterni rivali. Con grande entusiasmo la Beneamata si appresta a vivere una grande serata per incoronare un campionato da assoluta protagonista. A tenere banco in queste ore, però, è l’ennesimo problema muscolare di Juan Cuadrado: una delle grandi delusioni della grande stagione dell’Inter

Stop muscolare per Cuadrado: un’annata da dimenticare in maglia Inter

Approdato a parametro zero all’ombra della Madonnina dopo ben 8 stagioni in maglia Juventus, il suo arrivo non aveva scaldato il cuore dei tifosi considerando i precedenti nei Derby d’Italia. Ciononostante, il colombiano si è comunque messo a piena disposizione della squadra da vero professionista, ma a frenarlo sono stati i continui problemi fisici. Problemi questi, accusati già nell’ultima stagione vissuta con Madama e che convinsero la dirigenza bianconera a non rinnovare il contratto del trentacinquenne. In vista della gara di lunedì contro il Milan, l’ex esterno tra le altre di Fiorentina e Chelsea non sarà convocato a causa di un affaticamento muscolare risentito in allenamento.

Una stagione da dimenticare per il classe ’88 sceso in campo in appena 9 occasioni con soli due assist all’attivo. Costretto a rimanere ai box da fine dicembre per ben quattro mesi per un’operazione al tendine d’Achille, Cuadrado era tornato ad allenarsi con i compagni la scorsa settimana ricevendo addirittura la convocazione per la sfida casalinga contro il Cagliari. Ancora una volta, però, l’esperto calciatore colombiano si è fermato per un altro acciacco fisico. Incapace di garantire una certa continuità sul terreno di gioco e con il contratto in scadenza il prossimo giugno, pare abbastanza probabile che le strade di Cuadrado e della Beneamata si divideranno al termine di questa stagione.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui