Apertura di José Mourinho all’Al Shabab: nuova avventura in vista per lo Special One

0

Sono passati appena tre giorni dalla decisione della Roma di sollevare dall’incarico di allenatore José Mourinho. Una notizia che ha scosso l’ambiente giallorosso, il quale nel frattempo, ha riaccolto nelle vesti di tecnico l’ex bandiera Daniele De Rossi. Il campione del mondo 2006 è chiamato a dare una svolta ad una stagione dei capitolini fino ad ora al di sotto delle aspettative. Messa da parte la sorpresa per l’esonero, lo Special One potrebbe subito ripartire con un nuovo club. Come dichiarato dal giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio, pare che Mourinho abbia dato segnali di apertura alla ricca proposta dell’Al Shabab.

Mourinho-Al Shabab: lo Special One pronto a ripartire dall’Arabia

Nel corso della sessione estiva di calciomercato, l’Arabia Saudita è riuscita ad attrarre -grazie a ricche proposte d’ingaggio- molti fuoriclasse del calcio europeo. A finire in questo vortice sono stati anche diversi allenatori come Gerrard, Gallardo e Jaissle, ma alcuni di loro non sono riusciti a farsi tentare. Uno tra questi è stato proprio José Mourinho il quale, nonostante la sconfitta in finale di Europa League, decise di proseguire la sua esperienza sulla panchina della Roma.

Il grande amore per la squadra e la tifoseria, però, non è bastato all’ex allenatore tra le altre di Inter e Manchester United. Accusato di non esser riuscito a dare una chiara identità di gioco alla compagine capitolina, l’esonero è stato dovuto sia alla posizione in classifica, che ai malumori con la società. A distanza di pochi giorni dalla scelta della dirigenza giallorossa, lo Special One potrebbe ripartire dall’Arabia. Qualche mese fa, infatti, il tecnico lusitano dichiarò come un giorno gli sarebbe piaciuto allenare in Saudi Pro League, e ora l’intesa con l’Al Shabab sembra ormai vicina.

Al momento non sono ancora ben note le cifre dell’ingaggio che percepirà l’ex allenatore del Chelsea, ma se l’affare dovesse andare in porto, il destino potrebbe vedere un suo debutto proprio contro i capitolini. Il 24 gennaio, infatti, l’Al Shabab affronterà in amichevole la Roma. Il portoghese, quindi, è ad un passo dal diventare il nuovo tecnico dell’Al Shabab, club attualmente in undicesima posizione in campionato, e che di recente ha esonerato il croato Igor Biscan. Sempre come scritto da Di Marzio sul proprio sito ufficiale, dopo la fumata nera per l’acquisto di Politano, la compagine saudita ha individuato in Suso l’esterno d’attacco ideale per rinforzare l’organico. L’ex Milan potrebbe diventare il primo colpo da regalare a Mourinho per l’inizio di questa nuova avventura!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui