Argentina-Arabia Saudita, le formazioni ufficiali

0

Riportiamo di seguito le formazioni ufficiali della sfida tra Argentina e Arabia Saudita, gara che apre il gruppo C. L’Albiceleste partecipa al campionato del mondo per la 18^ edizione, la tredicesima consecutiva. Il risultato massimo è la vittoria nelle edizioni 1974 e 1986, mentre in altre tre occasioni la Selección ha sfiorato il successo perdendo la finale. La sconfitta più recente nell’atto decisivo del torneo risale al 2014, quando la Germania si impose di misura nei tempi supplementari grazie alla rete di Mario Götze. I sudamericani, detentori della Coppa America, hanno ottenuto il pass per i Mondiali 2022 chiudendo il girone di qualificazione al secondo posto alle spalle del Brasile, senza subire sconfitte. Inoltre, l’Argentina è imbattuta da 36 partite: l’ultima sconfitta risale addirittura al 2019 nei quarti di finale della Coppa America contro la Seleção.

L’Arabia Saudita si prepara ad affrontare il suo sesto Mondiale di calcio, il secondo consecutivo dopo quello in Russia nel 2018 concluso ai gironi. Soltanto in un’occasione gli asiatici si sono qualificati per il turno successivo, nel 1994 fermandosi però agli ottavi di finale contro la Svezia. I Figli del Deserto hanno ottenuto il pass per l’edizione odierna del torneo chiudendo il girone di qualificazione al primo posto. I sauditi affrontano l’Argentina per la prima volta in un grande torneo, ma nella storia si contano quattro precedenti tra le due Nazionali: due successi per i sudamericani e altrettanti pareggi.

Arbitro dell’incontro è Slavko Vinčić (Slovenia), assistenti Tomaž Klančnik (Slovenia) e Andraž Kovačič (Slovenia). Quarto uomo Maguette N’Diaye (Senegal), al VAR c’è Pol van Boekel (Olanda) mentre l’assistente VAR è Bastian Dankert (Germania). Fischio d’inizio ore 11:00 al “Lusail Iconic Stadium” di Lusail.

Argentina-Arabia Saudita, le formazioni ufficiali

ARGENTINA (4-3-3): 23 Martinez; 26 Molina, 13 Romero, 19 Otamendi, 3 Tagliafico; 7 De Paul, 5 Paredes, 17 Gomez; 10 Messi, 22 Lautaro Martinez, 11 Di Maria.

PANCHINA: 1 Armani, 12 Rulli, 2 Foyth, 4 Montiel, 6 Pezzella, 8 Acuña, 9 Alvarez, 14 Palacios, 15 Correa, 16 Almada, 18 Rodriguez, 20 Mac Allister, 21 Dybala, 24 Fernandez, 25 L. Martinez.

ALLENATORE. Lionel Scaloni.

ARABIA SAUDITA (4-3-3): 21 Alowais; 12 Abdulhamid, 17 Altambakti, 5 Albulayhi, 13 Alshahrani; 23 Kanno, 8 Almalki, 7 Alfaraj; 9 Albrikan, 11 Alshehri, 10 S. Aldawsari.

PANCHINA: 1 Alyami, 22 Alaqidi, 3 Madu, 4 Alamri, 6 Alburayk, 2 Alghannam, 24 N. Aldawsari, 16 Alnajei, 14 Otayf, 18 Alabed, 20 Alobud, 19 Bahbri, 25 Asiri.

ALLENATORE: Hervé Renard.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui