Atalanta-Bologna (0-2), Gasperini: “Buona partita ma non è stato sufficiente”

0

Dopo due vittorie consecutive (con Cremonese ed Empoli), Gasperini e la sua Atalanta sono stati costretti alla sconfitta in casa contro il Bologna per 2-0. I neroazzurri hanno dovuto fare i conti con un primo tempo molto tattico ed equilibrato, dovendo pure fare a meno di Pasalic dopo poco più di una ventina di minuti. Nella ripresa, la partita è cambiata: il vantaggio dei rossoblù con Sansone ha messo a nudo le difficoltà degli uomini di Gasperini. Il nuovo stop conferma così il campionato altalenante della squadra neroazzurra ma non oscura del tutto la buona prestazione che gli stessi hanno messo in campo oggi. L’allenatore, subito dopo la partita, è intervenuto ai microfoni di DAZN e ha rilasciato qualche commento.

Atalanta-Bologna (0-2), Gasperini: “Il secondo tempo è stato difficile” 

L’allenatore dei bergamaschi ha elogiato il primo tempo dei suoi giocatori, nel corso del quale i neroazzurri hanno avuto una ghiotta occasione da goal con Hojlund. Una volta subito il goal, nella ripresa, l’Atalanta, ha cercato di rimontare e cambiare l’inerzia del match. Solo che, come ha ammesso lo stesso Gasperini, i valori in campo erano cambiati.

Continuando l’analisi dell’incontro, il tecnico, pur considerando la partita appena terminata come “buona”, si è soffermato sulle difficoltà riscontrate durante i 90 minuti. “Abbiamo avuto difficoltà a centrocampo, abbiamo perso Pasalic e Koopmeiners. Nella ripresa abbiamo perso un po’ gli equilibri e la difesa ha sbandato un po’”.

Atalanta-Bologna (0-2), Gasperini: "Buona partita ma non è stato sufficiente"

Gasperini: “Le squadre dietro sono cresciute molto”

Infine, in merito alla competitività del campionato, Gasperini ha reso merito a formazioni come il Bologna che stanno migliorando e rendono le partite più equilibrate, risolte solitamente da alcuni episodi come contro la sua Atalanta. Ciò nonostante, il tecnico ha speso comunque belle parole per la sua squadra: “L’Atalanta ha perso una partita oggi, ma deve essere orgogliosa della classifica. Quello che ha fatto è stato straordinario, io a questi ragazzi dico bravi. In queste nove partite faremo il massimo possibile. Cercheremo di arrivare più in alto possibile, ma è una squadra che non mi ha mai deluso come impegno”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui