Atalanta-Brescia 6-2, Lopez: «Dispiace prendere sei gol»

0

Le speranze di salvezza del Brescia sembrano ormai ridotte al lumicino, con nove punti di ritardo dal quartultimo posto a cinque giornate dalla fine. Le Rondinelle cadono rovinosamente nel derby con l’Atalanta, perdendo 6-2. La squadra di Lopez è penultima e ha vinto solo una volta nelle ultime 18 gare: la salvezza sembra ormai un miraggio, i prossimi due scontri diretti contro Spal e Lecce rappresentano l’ultima spiaggia.

Brescia, ora testa alla Spal. Lopez: «Concludiamo il campionato a testa alta»

«Oggi era una partita molto difficile già sulla carta – ha dichiarato l’allenatore del Brescia, Diego Lopez, nel dopopartita ai microfoni di Sky Sport – ma a prescindere da questo l’Atalanta ha giocato con diverse seconde linee. Potevamo essere più aggressivi in fase di non possesso, gestire meglio certe situazioni, non far girare gli attaccanti. Bisogna migliorare queste cose. Abbiamo visto che in Serie A le seconde linee sono brave e se gli dai la possibilità di girarsi vanno in porta. Non siamo partiti bene prendendo subito gol e lasciando troppo spazio, in questo campionato lo paghi».

Testa allo scontro diretto con la Spal: «Dobbiamo toglierci di mente questa partita con l’Atalanta. Non piace a nessuno prendere sei gol ma nella prossima partita abbiamo la Spal in casa e dobbiamo fare meglio cercando di portare punti a casa. Ce la dobbiamo giocare, dobbiamo essere forti mentalmente e rimanere con la testa dentro la gara. Anche contro il Torino, dopo un ottimo primo tempo in cui potevamo raddoppiare, siamo entrati male nella ripresa, e contro la Roma potevamo fare due gol nei primi minuti».

Sul futuro, Lopez si vede ancora sulla panchina del Brescia: «Aldilà del contratto, è difficile ricominciare con un allenatore che ha perso tutte le partite. So come va il calcio, bisogna far meglio per il futuro di questa società e dobbiamo vincere le partite che rimangono. Non importa in quale categoria giocheremo l’anno prossimo ma dobbiamo concludere a testa alta e non lasciare niente di intentato. Io sono comunque pronto a ripartire col Brescia nella prossima stagione».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui