Atalanta, emergenza De Ketelaere: infortunio più serio del previsto

0

Gli alti e bassi registrati finora, nello specifico non nel percorso d’Europa League ma nel campionato italiano di Serie A, da parte degli uomini del tecnico Gian Piero Gasperini dell’Atalanta continuano a far preoccupare i tifosi di Bergamo: ad aggiungersi a questo, poi, è recentemente stato l’infortunio rimediato in allenamento dall’attaccante e seconda punta Charles De Ketelaere, stesso che lo terrà lontano dal campo per più tempo di quello previsto inizialmente. Anche in vista dei nuovi impegni di coppa e una classifica da aggiustare nel minor tempo possibile se si vuole ambire a qualcosa di prestigioso, quella dell’ex Milan si aggiunge alle tegole certamente non volute o aspettate dalle parti del Gewiss Stadium.

Infortunio De Ketelaere: l’Atalanta comunica la lesione e i tempi di stop

In una cornice stagionale piuttosto infelice fino a questo momento, tra prestazioni altalenanti di campo ed infermeria, l’Atalanta è pronta a subire anche lo stop che si preannuncia molto lungo del proprio pupillo d’attacco Charles De Ketelaere, alle prese con un infortunio pesante. Il belga si è fermato per un problema all’addominale obliquo durante gli allenamenti di rifinitura alla sfida d’Europa League contro lo Sporting Lisbona. Rientrato subito negli spogliatoi e indirizzato verso la via della diminuizione del dolore, hanno avuto luogo, poi, degli accertamenti più intensivi.

Gli esami strumentali fatti al classe 2001 hanno evidenziato un problema piuttosto importante. Infatti, il risultato delle analisi ha sentenziato la lesione addominale per Charles De Ketelaere. In questi casi è bene riposare subito con tecniche mediche e ghiaccio nella zona interessata. E, nonostante risulti difficile pensare che il calciatore arrivi al punto di rischiare un’operazione, sembra corretto entrare nel merito a 360 gradi. Per un problema del genere, il belga sarà costretto a rimanere fermo per almeno 2 o 3 settimane. Andando inevitabilmente e inconsciamente a saltare una partita a lui sicuramente speciale: quella tra Atalanta e Milan. In attesa di aggiornamenti sull’infortunio dell’ex rossonero, si augura il più veloce e il migliore dei rientri ad un giovane che ha talento da vendere.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui