Atalanta-Roma (1-4), Gasperini: “Gli arbitri ci mettano la faccia”

0
gasperini conferenza atalanta real

L’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, ha parlato dopo la brutta sconfitta casalinga per quattro a uno contro la Roma di Mourinho

Atalanta-Roma, Gasperini: “Oggi non era facile”

Il tecnico dei bergamaschi ha parlato cosi della gara: “Non era facile, la Roma chiudeva bene tutto. Abbiamo fatto errori e altre cose bene. L’ennesimo gol preso a freddo, gol così ti mettono in difficoltà contro squadre di valore. Ma nell’arco della partita la squadra ha ripreso, nel secondo stava giocando ad una porta. Abbiamo fatto errori tecnici, abbiamo sbagliato qualche appoggio e tiro e qualche situazioni, anche molto per merito della Roma per come si è difesa. Ma per 20 minuti del secondo tempo c’era una squadra che spingeva e una che faticava ad uscire“. 

Sugli errori arbitrali: “Se Palomino tocca il pallone cambia tutto, fateci vedere che l’ha buttata dentro e allora va bene…Questa è autorete di Cristante. Palomino dice di non averla toccata. Come si fa al video ad interpretare questa roba diversamente? L’arbitro ha detto che Palomino l’ha deviata. Poi magari la Roma vince lo stesso ma è un’altra partita con l’Atalanta in grande condizioni in quel momento. L’arbitro ha dato gol, state attenti. E’ stato segnalato il gol di Palomino in fuorigioco, è una cosa diversa. Se Palomino ha toccato la palla è fuorigioco, altrimenti per l’ennesima volta ricambiano regolamento.  Senza togliere meriti alla Roma, questa roba qui va spiegata. E’ difficile con le immagini televisive a dare una spiegazione che non esiste. Questa roba qui toglie credibilità. Le immagini determinano, dove la prende Palomino? Ma che roba è? Non lo tocca neanche Cristante, è dietro, ma non parliamo. Mettano la faccia gli arbitri, vengano qui a parlare come faccio io dopo il 4-1. Qui ne vale la credibilità del calcio. Ma questa qui è una cosa che non sta in piedi. Altrimenti stiamo sempre lì al giochino se disturbava…ma di che parliamo. Se è fuorigioco questo, dopo lo sarà sempre“. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui