Barcellona-Ferencváros, le formazioni ufficiali: gioca Pjanic

0
Barcellona-Ferencváros, le formazioni ufficiali: gioca Pjanic

Esordio casalingo per il ‘nuovo’ Barcellona di Koeman che attende gli ungheresi del Ferencváros (di seguito le formazioni ufficiali). I blaugrana vogliono lasciarsi alle spalle i deludenti risultati degli ultimi cinque anni, in particolare per il clamoroso 8-2 subito dal Bayern Monaco ai quarti dell’ultima edizione. Senza dimenticare le rimonte subite da Roma e Liverpool, rispettivamente, nelle gare di ritorno di quarti e semifinale, quando agli spagnoli non è bastato un largo risultato nella partita di andata. Era il 2015 quando il Barça ha sollevato la coppa per l’ultima volta, battendo in finale la Juventus con Luis Enrique in panchina.

Dopo 25 anni di assenza, il Ferencváros torna a disputare la fase a gironi di Champions League per la seconda volta nella sua storia. Gli ungheresi, che nella scorsa stagione hanno vinto il campionato per la 31esima volta, sono approdati alla fase a gruppi dopo aver superato quattro turni eliminatori, avendo la meglio contro Djurgaden, Celtic, Dinamo Zagabria e Molde. In panchina c’è l’ex attaccante ucraino Rebrov che da calciatore ha militato, tra le altre, con Tottenham e Dynamo Kiev. Per il Ferencváros si tratta della prima sfida ufficiale contro il Barcellona.

Arbitra l’incontro Sandro Scharer (SVI) assistito da Stephane De Almeida (SVI) e Bekim Zogaj (SVI). Quarto uomo Fedayi San (SVI), al VAR Massimiliano Irrati (ITA) e AVAR Fabiano Preti (ITA). Fischio d’inizio ore 21,00 al “Camp Nou” di Barcellona.

Barcellona-Ferencváros, le formazioni ufficiali

Tanta linea verde nell’undici titolare del Barcellona: in difesa gioca Dest sulla fascia destra, in mezzo al campo la gioventù di De Jong abbinata all’esperienza di Pjanic. Sulla trequarti spazio a Trincão con Ansu Fati alle spalle di Messi, unica punta. Ungheresi che rispondono con il tridente Zubkov, Nguen, Isael.

BARCELLONA (4-2-3-1): 13 Neto; 20 Sergi Roberto, 3 Piquè, 15 Lenglet, 2 Dest; 8 Pjanic, 21 De Jong; 17 Trincao, 14 Coutinho, 22 Ansu Fati; 10 Messi.

PANCHINA: 26 Peña, 4 Araujo, 5 Busquets, 6 Aleña, 7 Griezmann, 9 Braithwaite, 11 Dembelè, 12 Puig, 16 Pedri, 24 Junior Firpo, 28 Mingueza, 36 Tenas.

ALLENATORE: Ronald Koeman.

FERENCVÁROS (4-3-3): 90 Dibusz; 21 Botka, 25 Blazic, 15 Kovacevic, 17 Civic; 14 Kaharatin, 18 Siger, 93 Laidouni; 11 Zubkov, 10 Nguen, 88 Isael.

PANCHINA: 1 Bogdàn, 5 Frimpong, 7 Somàlia, 8 Lovrencsics, 20 Mak, 22 Baturina, 26 Heister, 33 Dvali, 61 Bànki, 70 Boli.

ALLENATORE: Serhiy Rebrov.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui