Barcellona, obiettivo Lobotka: pro e contro dell’affare

0

Negli scorsi giorni sono emerse innumerevoli voci circa un forte interessamento da parte del Barcellona nei confronti del centrocampista del Napoli Stanislav Lobotka. Un profilo indubbiamente consono alle consuete caratteristiche di gioco della formazione blaugrana, da sempre alla ricerca di un regista abile con la palla tra i piedi. E seppur nella stagione in corso il centrocampista slovacco non abbia brillato particolarmente (come del resto tutta la squadra partenopea), l’interesse nei suoi confronti di top club europei come nel caso dei catalani pare ampiamente immutato.

Barcellona, focus su Lobotka: Xavi lo sponsor, ma…

A fare il punto della situazione è il quotidiano catalano Mundo Deportivo, che spiega come Stanislav Lobotka abbia espresso la volontà di trasferirsi dal Napoli al Barcellona nella prossima finestra di mercato. Una volontà palesata dallo stesso procuratore del centrocampista slovacco, Branislav Jarusek, nel corso di alcuni summit con il direttore sportivo del club blaugrana, il portoghese Deco. Il tutto, per altro, sarebbe scaturito dai complimenti dell’attuale tecnico degli spagnoli, Xavi, nei confronti del giocatore classe ’94. Elementi assolutamente da non sottovalutare, ma che presenterebbero pro e contro intorno a una possibile trattativa con il Napoli.

Infatti, tra gli elementi a favore di un trasferimento del regista slovacco in Catalogna ci sarebbero la sua incommensurabile esperienza (29 anni, dunque nel pieno della maturità calcistica) e la conoscenza del calcio spagnolo, vista la sua militanza nel Celta Vigo tra il 2017 e il 2020. Dall’altro canto, però, non sono da sottovalutare due aspetti che non depongono a favore dell’eventuale operazione: l’addio ormai scontato di Xavi, suo principale estimatore nelle fila del Barcellona, alla panchina blaugrana nella prossima stagione, e il contratto rinnovato di recente con il Napoli, fino al 30 giugno 2027. Insomma, una situazione sicuramente da monitorare nelle prossime settimane, in attesa che si pronunci il futuro allenatore della squadra catalana. Oltre al presidente dei partenopei, Aurelio De Laurentiis.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui