Bari, discorsi aperti per il nuovo allenatore: i candidati

0
Bari, discorsi aperti per il nuovo allenatore: i candidati

La stagione del Bari è stata molto difficile, al limite del disastro con una salvezza ottenuta al playout che garantisce alla squadra pugliese un altro anno nella serie cadetta. Una stagione, quella appena conclusa, che, però, ci si aspettava andasse diversamente e a testimoniarlo e a dimostrarlo lo è l’aver sfiorato la serie A nella stagione 2022-2023 disputando la finale playoff con il Cagliari di Claudio Ranieri. Bisognerà ripartire da zero e, soprattutto, bisognerà ripartire da un nuovo allenatore per il Bari, squadra di proprietà di Luigi de Laurentiis, una famiglia che, tra Napoli e Bari ha avuto diversi problemi sia con le panchine e sia con le aspettative. Quali sono, però, ad oggi, i nomi in pole per la panchina del Bari? E soprattutto, anche in base a questa scelta, si capiranno le ambizioni della società e della squadra. 

di-cesare-bari Bari, discorsi aperti per il nuovo allenatore: i candidati

Nuovo allenatore Bari: da Longo a ad Aquilani, passando per la suggestione Sottil

Sono tanti i nomi che stanno circolando e gravitando attorno alla panchina del Bari, proviamo a fare chiarezza. Uno dei primi candidati è sicuramente Moreno Longo che ha partecipato alla costruzione di quel Como che, con la guida di Cesc Fabregas, è poi riuscito a guadagnarsi la Serie A. Un altro nome interessante, considerato uno dei tecnici più promettenti del panorama italiano, è Alberto Aquilani che bene ha fatto con il Pisa (il quale ha a sua volta confermato Pippo Inzaghi come nuovo allenatore per la prossima stagione).

La scelta di Aquilani rifletterebbe una volontà di abbracciare una filosofia di gioco nuova e all’avanguardia. E infine una suggestione molto interessante è quella di Sottil che, dopo gli alti e bassi alla guida dell’Udinese, durante la quale ha comunque mostrato le sue qualità, sarebbe pronto a ripartire dalla Serie B; ancor meglio con una piazza storica come quella di Bari. Non ci resta che attendere qualche ora e scoprire chi sarà il nuovo allenatore del Bari.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui