Barrenechea si prende il Frosinone: primo gol dalla Coppa Italia

0

Il calcio rappresenta un insieme di emozioni e sfaccettature che difficilmente altri sport riescono a trasmettere nel cuore dei propri appassionati: una tra queste tende costantemente a ricordare che mai nulla può essere dato per scontato, come ad esempio nel caso di NapoliFrosinone, partita valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia andata in scena in data martedì 19 dicembre in diretta dallo Stadio Diego Armando Maradona e conclusasi a gran sorpresa con il risultato di 0-4 per i gialloblù, grazie alle reti di Enzo Barrenechea, Giuseppe Caso, Walid Cheddira e Abdou Harroui. In questo modo i campioni d’Italia in carica hanno abbandonato anzitempo e inaspettatamente (come nel recente passato già successo) la possibilità di alzare al cielo la competizione domestica.

Lo stadio prima ammutolito e poi riempitosi di fischi e dissenso è la controprova di una serata decisamente non all’altezza del blasone del Napoli. Per lo meno nei confronti del neo-promosso Frosinone. Stesso che proprio in occasione della bella vittoria di Coppa Italia ha registrato la prima storica vittoria contro i partenopei. Ad aprire le marcature al minuto 65 nel corso del secondo tempo è stato il centrocampista ex Juventus Enzo Barrenechea. L’argentino ha sbloccato le proprie marcature stagionali e, in generale, ha inanellato il primo gol da quando partecipa attivamente ai più alti vertici professionistici del nostro Paese. Questo risulta essere solamente un punto di inizio per il giocatore, ancora di proprietà dei bianconeri e con un “passato” alle spalle già notevole.

Dall’Argentina alla Primavera della Juventus: il sogno di Barrenechea

Profilo capace di destreggiarsi con la sua duttilità dalla mediana avanti alla difesa fino al ruolo da mezz’ala, l’attuale calciatore del Frosinone e in parte “eroe” di Coppa Italia Enzo Barrenechea muove i suoi primi passi in Argentina. L’intero percorso giovanile del classe 2001 è stato intrapreso nella scuola calcio del Newell’s Old Boys. Società, quest’ultima, che ha permesso al centrocampista di crescere sotto ogni aspetto, arrivando anche al punto di convocarlo per la prima squadra nell’intervallo di tempo che va dal gennaio all’agosto del 2019.

Barrenechea si prende il Frosinone: primo gol dalla Coppa Italia
Enzo Barrenechea, Newell’s Old Boys

A pochi giorni dalla chiusura della sessione estiva di calciomercato valevole per la stagione 2019/20 l’Europa si affaccia per la prima volta sul giocatore. Barrenechea alla giovanissima età di 18 anni ha compiuto un salto piuttosto prematuro considerando che il tempo trascorso tra le fila della prima squadra del Newell’s Old Boys era stato di appena sei mesi per provare a mettersi in mostra. Esattamente il 22 agosto di quasi cinque anni fa bussa alla porta della formazione argentina la società svizzera del Sion. La squadra biancorossa è stata chiamata a versare un corrispettivo di circa 3 milioni di euro al Newell’s.

Il calciatore classe 2001 non ha mai avuto, tuttavia, modo di scendere in campo con la prima squadra del Sion. Gli svizzeri hanno preferito far passare fin dall’inizio tramite l’Under 21 del club Enzo Barrenechea. Quest’ultimo conta un bottino di sole sette presenze, con nessuna rete o assist annessi, nel campionato giovanile di Promotion League in Svizzera. A soli sei mesi dall’approdo alla squadra “minore” dei biancorossi, infatti, si è fatta avanti una delle squadre più titolate d’Europa e del mondo. Niente meno che la Juventus dell’allora presidente Andrea Agnelli.

Enzo Barrenechea: una doppia vita tra Juventus Primavera e Next Gen

Nel corso della sessione invernale di calciomercato di quella specifica stagione alla Juventus sono serviti appena 5 milioni di euro per accaparrarsi a titolo definitivo le prestazioni sportive del fenomeno in ascesa chiamato Enzo Barrenechea, fresco dalla prima e assoluta esperienza di 6 mesi in Europa alla corte della formazione giovanile del Sion, in Svizzera. I bianconeri hanno accolto il calciatore immediatamente nella Primavera della squadra per dargli chance importanti di ambientarsi e dimostrare la propria qualità man mano.

Barrenechea si prende il Frosinone: primo gol dalla Coppa Italia
Enzo Barrenechea, Juventus Primavera

Il 15 febbraio del 2020 Barrenechea scende in campo nel Derby d’Italia giovanile contro l’Inter, terminato 1-1, in veste di mezz’ala di centrocampo. Compiendo l’esordio assoluto. Da quel momento fino al successivo giugno l’argentino ha partecipato alle partite della formazione Primavera della Juventus in ulteriori cinque match. Senza né trovare la rete né l’assist, in un momento piuttosto duro per il calcio in ogni sua categoria, quello della pandemia. La stagione 2020/21 rappresenta un vero e proprio mix di emozioni ed eventi contrastanti per il prosieguo della crescita esponenziale del giocatore classe 2001.

Di fatto, il minutaggio accumulato con la squadra giovanile dei bianconeri è stato quasi quadruplicato. Diciassette presenze tra campionato e Coppa Primavera per Barrenechea, condite dalla conquista di 5 reti e 1 assist. Numeri niente male per un centrocampista che per la maggiore agisce come mediano dinanzi alla linea difensiva. La visione di gioco e la buona propensione alle azioni offensive hanno addirittura permesso al giovane talento di esordire tra i professionisti nel campionato di Serie C tra le fila della Juventus Next Gen (o come ai tempi chiamata Under 23). Per lui solo tre rapide apparizioni, ma sicuramente l’inizio di un bel percorso di sola crescita sportiva. Purtroppo, però, un imprevisto grave era dietro l’angolo per il ragazzo nato in Argentina.

Prima l’infortunio, poi il Frosinone: ora il gol in Coppa Italia per Barrenechea

In data 22 maggio 2021, nel corso di una partita importante del campionato Primavera 1 tra Juventus e Genoa Under 19 il centrocampista classe 2001 Enzo Barrenechea è stato costretto ad abbandonare il campo di gioco anzitempo, attorno al minuto 48, per via di un grave infortunio. L’esito degli esami strumentali avevano certificato il danneggiamento parziale del legamento crociato. Lontano dai campi per duecentosessantotto giorni, l’argentino ha aspettato fino a metà febbraio del 2022 per tornare a giocare.

Barrenechea si prende il Frosinone: primo gol dalla Coppa Italia
Barrenechea, esordio Champions League con la Juventus

Nonostante il recupero graduale e le scorie che un infortunio di tale portata può portare, Barrenechea è stato in grado di presenziare il terreno di gioco da marzo a giugno in tredici occasioni tra Primavera e Next Gen, tornando anche a festeggiare per il gol in 2 occasioni. Il tecnico della prima squadra, Massimiliano Allegri, è rimasto fin da subito colpito dalla rabbia e dalla determinazione del giovanissimo calciatore. Oltre che alle qualità da centrocampista tuttofare decisamente alte. Perciò a partire dalla scorsa stagione, quella 2022/23, decide di convocarlo in più di qualche occasione nella Juventus “dei grandi”.

L’attuale numero 45 di mister Eusebio Di Francesco può vantare un bottino di cinque presenze tra Serie A, Champions ed Europa League. In queste nessuna rete e nessun assist per il classe 2001, ma tante prove di maturità e rendimento da tenere d’occhio. La sessione del calciomercato estivo 2023/24 ha decretato il passaggio in prestito dalla Juventus al Frosinone per Barrenechea, stesso che dopo diciassette apparizioni stagionali in campo con i Ciociari ha avuto modo di siglare il suo primissimo gol ad alti livelli durante la sfida di Coppa Italia vinta per 0-4 contro il Napoli. Tenacia, resistenza, intelligenza, senso del posizionamento e visione di gioco fanno del ragazzo un tassello importante per il futuro del calcio.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui