Bayern Monaco, ritorno di fiamma per Zirkzee: lo vuole Kompany

0

Joshua Zirkzee, giocatore letteralmente esploso nell’ultima stagione agli ordini di Thiago Motta al Bologna, sembrava non essere nei piani del Bayern Monaco che ha su di lui una clausola favorevole per riportarlo alla base, almeno fino all’arrivo di Vincent Kompany, che tra le prime richieste fatte, ha detto proprio di voler puntare sul centravanti olandese.

L’allenatore belga infatti, ha già avuto modo in passato nell’Anderlecht di allenare Zirzkee e punta forte sulla possibilità di riabbracciarlo a Monaco di Baviera. L’intenzione dell’ex tecnico del Burnley, infatti, è quella di mettere il centravanti al centro del progetto per riportare il Bayern in vetta alla Bundesliga. 

Bayern Monaco, ritorno di fiamma per Zirkzee: lo vuole Kompany

Ora va convinto il classe ’01 ad accettare di tornare, piuttosto che cedere alle sirene inglesi o alla tentazione di giocarsi la Champions al Bologna.

L’esborso totale per il Bayern vista la particolare clausola sarebbe di 24 milioni di euro. Questo perché l’olandese ha una clausola di 40 milioni, su cui però il club tedesco dovrebbe avere poi uno sconto del 40% del costo totale del cartellino. Il tutto appunto in caso di riacquisto, si tramuterebbe in 16 milioni di euro in meno da versare nelle case dei felsinei. 

Bayern Monaco: ecco come potrebbe giocare Zirkzee con Kane nelle idee di Kompany

L’intenzione del neo-allenatore dei tedeschi è quella di costruire un super attacco a 2 con Kane e appunto Zirkzee. Per far coesistere in attacco le due punte, ci potrebbero essere alcuni sistemi di gioco efficaci considerate le caratteristiche simili di entrambi. 

Il primo modulo è il classico 4-4-2 con appunto i due usati come riferimenti offensivi e un gioco di cross in area oltre che di dominio delle partite.

Bayern Monaco, ritorno di fiamma per Zirkzee: lo vuole Kompany

L’altro modulo è poi il 4-2-3-1, che viste le qualità anche da rifinitori che hanno entrambi potrebbe calzare a pennello. A seconda dei momenti della partita, uno dei due potrebbe partire alle spalle dell’altro e viceversa, giocando anziché da punta da trequartista.

L’idea è bella ed affascinante, anche se non semplice da supportare forse in fase difensiva. Ora sta al Bayern Monaco, decidere se supportare i desideri del suo nuovo allenatore o meno, in attesa poi del responso del campo. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui