Belotti verso l’addio al Torino: Milan in agguato

0
Belotti verso l’addio al Torino: Milan in agguato

La storia tra Andrea Belotti ed il Torino ha inizio nel 2015. Il suo talento era cristallino ed il presidente Cairo fa un investimento importante per assicurarsi le sue prestazioni. In cinque stagioni ha sempre dato il massimo trascinando i granata a suon di gol. Però il binomio Belotti-Torino sembra destinato a terminare. Scopriamo di più.

Belotti e il suo probabile addio al Torino

Le ultime stagioni poco brillanti da parte della squadra hanno demoralizzato il giocatore che da tempo è ricercato dalle big italiane. Belotti è sempre rimasto in quel di Torino dato che gli avevano assicurato un futuro ben definito per il club. Avvenire che non ha rispettato le previsioni e che ha messo il centravanti di fronte ad una decisione fondamentale per la sua carriera.  

Nella giornata di ieri, in occasione del Festival dello Sport a Trento, è intervenuto sulla questione rinnovo: “Per il momento non ha ancora firmato e non credo abbia voglia di farlo. Noi abbiamo fatto una proposta che andava oltre le possibilità del club, ma non posso costringere Belotti a fare nulla”. Gli screzi del patron con la sua stella vanno avanti da tempo, e questo non ha fatto altro che far aumentare la voglia di andarsene di Belotti.

d5065e486a4c577a2132387290b699bf-75497-1556481964 Belotti verso l’addio al Torino: Milan in agguato

Spesso il suo nome è stato associato a quello del Milan, e mai come adesso la trattativa sembra aver preso una svolta decisa. Con la Roma, un tempo massima concorrente per lui, che ha ben tre punti di calibro internazionale (Abraham, Shomurodv, Mayoral), il Diavolo ha la strada quasi spianata. Anche perché, le sue due punte di diamante, IbraGiroud, sono un po’ in là con l’età. Rimarrebbe il solo Pellegri che costituisce un’ottima carta per il futuro. 

Dopo le dichiarazioni del presidente granata, la squadra di Maldini si è messa al lavoro per portare il giocatore a Milano. Per il momento sembra che si tratti solamente di contatti informali ed una richiesta di informazioni. Una volta sondato il terreno, si potrebbe arrivare ad un accordo già a gennaio per poi averlo a disposizione da luglio a parametro zero. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui