Benevento-Lazio (1-1), Filippo Inzaghi: «Una gara strana»

0
Benevento-Lazio (1-1), Filippo Inzaghi: «Una gara strana»

Benevento-Lazio, match terminato in parità, è stato soprannominato “il derby dei fratelli”, poiché la suddetta sfida ha fatto sì che si sfidassero anche i fratelli Filippo e Simone Inzaghi, allenatori dei rispettivi club. La partita si è disputata in casa del Benevento, la squadra allenata da Filippo che è riuscita a mettere in difficoltà la squadra ospite. Il vantaggio della Lazio dura infatti solo 20 minuti, al 45′ del primo tempo Pasquale Schiattarella realizza la rete che vale il pari. Inoltre, per tutta la ripresa il Benevento mette più volte in difficoltà la Lazio; alla fine i tre punti non arrivano, ma i giallorossi riescono comunque a mantenere il pareggio.

Benevento-Lazio, Filippo Inzaghi: «Contro mio fratello è stato strano»

Dopo Benevento-Lazio, Filippo Inzaghi commenta la partita ed il punto conquistato. L’allenatore è contento dell’impegno con il quale i suoi uomini stanno affrontando le sfide. «Non posso dire niente a questi ragazzi, sarebbe cercare il pelo nell’uovo, mi stanno regalando delle soddisfazioni, sono fantastici. I giocatori della Lazio sono extraterrestri, noi dobbiamo continuare su questa strada perché tirare sette volte in porta a questa Lazio che è tra le prime sedici d’Europa non è certo semplice. Oggi abbiamo messo un 2001 centravanti e a momenti segna un gol. Siamo ripagati del lavoro che facciamo tutti i giorni».

Dopo il commento sulla sfida, si sofferma sul fratello minore, avversario per una sera: «Non ho sentito ancora nessuno, era una gara strana, giocare contro la squadra di mio fratello per il quale faccio il tifo e per cui esulto a ogni gol. In questi giorni ho trovato una foto con me e Simone a Piacenza mentre andavamo allo stadio per farci le foto con i giocatori della prima squadra. Poi i miei genitori, i miei nipoti, i suoi figli. Questa è l’essenza del calcio, è stata dura essere avversari, ho provato a concentrarmi sulla mia squadra e basta. Ieri sera ci siamo chiamati a mezzanotte ed eravamo un po’ in imbarazzo nel dirci le cose perché di solito ci diciamo cosa abbiamo preparato ma ci amiamo troppo e credo che nessuno dei due abbia esultato ai gol stasera».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui