Bologna – Juan Miranda: manca solo la firma

0
Bologna – Juan Miranda: manca solo la firma

schierato anche come centrale di difesa

venir schierato anche come centrale di difesa

Sotto le Due Torri hanno deciso di rifarsi il look delle fasce per la prossima stagione europea. Proprio per questo, contemporaneamente all’arrivo di Holm, il Bologna faceva svolgere a Juan Miranda le visite mediche. Manca solo la comunicazione dell’ufficialità da parte della squadra, poi i rossoblù avranno a disposizione un nuovo terzino sinistro. Miranda arriva dal Betis a parametro zero, dopo essere stato al centro degli interessi del Milan e del Porto fin dall’inizio della scorsa stagione. I felsinei avevano provato anche ad arrivare a Robin Gosens, anche se non è scontato un ulteriore affondo per il tedesco in modo da avere due opzioni di alto livello per i tanti impegni del prossimo anno. I dettagli del contratto non sono ancora stati resi noti ma l’accordo dovrebbe essere sui circa 1,6 milioni a stagione per i prossimi 4 anni.

juan-miranda Bologna - Juan Miranda: manca solo la firma
Miranda lascia il Betis dopo 3 anni. Con gli spagnoli ha giocato 111 partita, mettendo a referto 8 gol e 11 assist.

Miranda pronto a sfrecciare sulla fascia del Bologna

In che modo il terzino si inserirà negli schemi della sua nuova squadra e del suo allenatore? Miranda è un classico esterno spagnolo che preferisce la fase offensiva, alla quale contribuisce sempre attivamente, vista la capacità di risalire il campo in progressione per poi piazzare la palla in area. Grazie a imponenza e forza fisica, riesce a farsi rispettare anche in fase di non possesso. Infatti è capitato di venir schierato anche come centrale di difesa, in un reparto posizionato a 3 davanti al proprio portiere. Indubbia però la sua preferenza di giocare sull’esterno. Ha due polmoni infiniti che gli permettono di macinare kilometri di campo per tutta la partita.

Miranda sarà, quindi, una fantastica aggiunta alla rosa del Bologna. I rossoblù, al termine di un’annata straordinaria, si ritrovano a rinforzare la propria squadra in vista dei maggiori impegni della prossima stagione. Miranda e Holm sembrano l’inizio di una campagna acquisti che prova a proiettare la società di Saputo tra le nuove forze italiane. Cercando di ripercorrere un po’ la strada tracciata dall’Atalanta negli scorsi anni.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui