Bologna-Roma, la conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic

0

Ha parlato in vista della gara contro la Roma, il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, soffermandosi sulle condizioni della sua squadra. L’allenatore che ne ha anche approfittato per parlare degli obiettivi stagionali del club e delle difficoltà dovute alle tante assenze.

Mihajlovic alla vigilia di Bologna-Roma

Sulla carta la Roma è ovviamente più forte – dice Sinisa Mihajlovic -, ma se è difficile per noi lo sarà certamente anche per loro. Vincere sarebbe importante perché quest’anno non abbiamo ancora battuto una grande“. Sulle possibili scelte per domani:Vignato l’ho visto bene, davanti non abbiamo l’imbarazzo della scelta, o gioca lui o un ragazzo della Primavera. Comunque gioca lui da subito anche perché Skov Olsen si è fatto male ancora”.

Sulle parole del presidente Joe Saputo

“Ha detto che se ci sarà la possibilità mi prenderà una punta? Lo spero né più né meno di prima. Ho letto le sue parole sui 52 punti e l’Europa: come diceva il mio amico Garzya ‘Sono completamente d’accordo a metà’. E mi spiego: il nostro obiettivo era sì 52 punti, però lo era prima del mercato. L’obiettivo era di prendere giocatori e lottare per un posto in Europa, ma dopo il Covid abbiamo capito che questo non è possibile, così s’è deciso di procedere verso la squadra più giovane d’Italia. Sul mercato abbiamo preso Hickey che ha 18 anni e alla fine ha dovuto giocare sempre, abbiamo preso Vignato ed è bravo, ho voluto De Silvestri, abbiamo perso Bani, volevamo una punta ma non ci siamo riusciti.”

Conclude sugli obiettivi stagionali del club:

Io sono realista e ottimista ma anche obiettivo: questo è un campionato strano, senza pubblico, non c’è stata preparazione, dall’inizio abbiamo 6-8 infortunati, siamo aggrappati a due signori di 36 e 38 anni (Danilo e Palacio, ndr.), la squadra è giovane. Per tutto questo vi dico che il minimo è salvarsi, poi una volta salvati vediamo se possiamo andare a prenderci i 52 punti: questo è un campionato in cui tutti possono vincere con tutti. Andiamo per gradi: prima salvarci, poi si vedrà. Se faremo 52 punti sarà un altro mezzo miracolo con tutto quello che sta succedendo, ma questi ragazzi possono farcela“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui