Bologna-Saelemaekers, effetto Thiago Motta: da gregario a MVP

0

Ogni season porta con sé una nuova pièce sportiva, talvolta le squadre nel giro di una manciata di mesi cambiano totalmente volto. In altri casi il vero ago della bilancia, in termini di rendimento in campo, è il cambio avvenuto in panchina. Questo è il caso del Bologna allenato da Thiago Motta che, prossimo alla qualificazione per la prossima Champions League, ha visto la rinascita calcistica di Alexis Saelemaekers. Infatti le performances del giocatore belga hanno conosciuto un’impennata, dal momento che l’ex rossonero si è fatto caricato del suo nuovo delicatissimo ruolo. Inoltre, sotto l’ala protettrice del quarantunenne brasiliano, vi è stata l’esplosione calcistica di talenti giovanissimi. Tra questi è possibile annoverare Joshua Zirkzee, Riccardo Calafiori e Lewis Ferguson. Scopriamo insieme in cosa consiste “leffetto Thiago Motta”.

Bologna, Saelemaekers pre e post Motta: arriva la svolta?

L’energico centrocampista è giunto presso la società in Via Casteldebole, negli ultimi giorni della sessione estiva di calciomercato. Prima d’indossare la maglia gialloblù, faceva parte della rosa allenata dal mister Stefano Pioli. La formula prescelta da Milan e Bologna, per la sua nuova avventura calcistica, è stato il prestito. Da quanto ha iniziato a giocare per i Felsinei, questo è il ruolino di marcia dell’ex Anderlecht: 29 gettoni, 4 goal, 3 assist e  1.967’ all’interno dell’ambito rettangolo verde. Un’ulteriore riconoscimento è stato quello conferito dall’AIC: il premio di calciatore del mese di aprile in Serie A.

Bologna-Saelemaekers, effetto Thiago Motta: da gregario a MVP

Si tratta di un traguardo mai raggiunto in precedenza da Alexis Saelemaekers, di seguito il comunicato ufficiale: “Ad aprile il Bologna è stato in grado di difendere il quarto posto in classifica in attesa della volata finale. Per farlo – con l’assenza di Lewis Ferguson, fermato da un brutto infortunio al legamento del ginocchio – Thiago Motta aveva bisogno di qualcuno che alzasse il livello delle prestazioni, che trascinasse la squadra anche con giocate offensive non scontate. Quel qualcuno è stato Alexis Saelemaekers“. A precedere l’energica ala destra è stato Joshua Zirkzee sia a novembre che a dicembre, ma anche Lautaro Martinez ha mantenuto alta l’asticella con i risultati raggiunti giocando per l’Inter

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui