Brutte notizie per l’Atalanta, si ferma Gosens

0
Brutte notizie per l’Atalanta, si ferma Gosens

Brutte notizie per l’Atalanta, si ferma Gosens. Non giungono buone notizie per Gian Piero Gasperini in vista del match contro il Crotone. Nell’elenco dei giocatori disponibili per la gara di domani, infatti non figura il nome di Gosens a causa di un infortunio al polpaccio accusato nella rifinitura odierna. 

Brutte notizie per l’Atalanta, si ferma Gosens

L’Atalanta tramite un comunicato sulle proprie pagine social ha diramato la lista dei convocati per la gara di domani a CrotoneRossi; Sportiello, Gollini, Toloi, Sutalo, Palomino, Romero, Djimsiti, Mojica, Depaoli, Hateboer; Ruggeri, Freuler, Malinovskyi, Pessina; Miranchuk; Pasalic,  Lammers; Muriel, Gomez, Ilicic, Diallo; Zapata. Non figura il nome del laterale tedesco che ora proverà a recuperare in vista degli impegni contro Liverpool e Inter prima della sosta nazionali. Gasperini che era già intenzionato a fare un ampio turnover in vista della gara di Champions League contro i Reds, potrebbe schierare Sportiello tra i pali, Sutalo, Romero e Palomino a formare la linea di difesa. Pasalic e Pessina in mediana supportati sulle fasce da Mojica e Hateboer, il Papa Gomez dietro a Muiriel e Miranchuck. 

Il punto sugli infortunati 

Oltre a Robin Gosens, l’Atalanta dovrà fare a meno di De Roon che sta provando a smaltire la lesione all’adduttore il suo rientro è previsto verso metà novembre. Ci sono poi i lungo degenti Mattia Caldara e Cristiano Piccini. Il primo è stato operato al tendine rotule e tornerà verso la fine di dicembre se non direttamente nel 2021. Il secondo invece è un vero e proprio oggetto del mistero, dopo esser stato prelevato dal Valencia in prestito secco per 4 milioni di euro, il laterale italiano non è mai stato convocato da Gasperini per una gara ufficiale. Prima era considerato fuori condizione dopo il recupero dalla frattura della rotula con conseguente operazione, ora invece soffre di continui problemi muscolari in particolare un fastidio all’adduttore.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui