Bulgaria-Italia, Mancini in conferenza: «Qui per vincere»

0

Dopo il successo all’esordio delle qualificazioni Mondiali contro l’Irlanda del Nord, l’Italia cerca il bis in trasferta contro la Bulgaria dove in sei precedenti non ha mai vinto raccogliendo 4 pareggi e 2 sconfitte: Mancini (intervenuto oggi in conferenza) punta a rompere questo tabù e proseguire la striscia di imbattibilità che dura da 24 partite. Favorevole all’Italia, comunque, il bilancio totale dei precedenti con i bulgari: 10 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte. L’ultima sfida risale al 6 settembre 2015 a Palermo, 1-0 per la nostra Nazionale grazie a un rigore trasformato da De Rossi.

Bulgaria-Italia, la conferenza di Mancini

Le parole del Commissario Tecnico, Roberto Mancini, nella conferenza stampa della vigilia: «Tutte le gare sono difficili e vanno affrontate con la massima concentrazione. Ma noi siamo qui per vincere. La Bulgaria è in un momento di ricambio, ha sempre avuto ottimi giocatori e li ha anche adesso. Affronteremo una squadra diversa dall’Irlanda, magari meno fisica, ma molto più tecnica. E tra l’altro su un campo molto difficile. La partita con l’Irlanda del Nord? Non siamo una squadra che può gestire una gara, noi dobbiamo sempre partire dal concetto di attaccare. Contro l’Irlanda del Nord abbiamo fatto un primo tempo ottimo, nel secondo abbiamo tentato di gestire, ma non è nelle nostre corde e questo i ragazzi lo hanno capito. Comunque non arrivo a dire che sia stato un secondo tempo brutto. Diciamo che abbiamo fatto meno bene di altre volte».

Non ci saranno per la gara con a Bulgaria e la successiva con la Lituania alcuni Azzurri: Giorgio Chiellini, Domenico Berardi e Francesco Caputo hanno lasciato questa mattina il ritiro e sono tornati ai rispettivi club. Altre tre defezioni che si aggiungono a quelle dei giorni scorsi di Bryan Cristante e Moise Kean. E sulla formazione, il ct ha dichiarato: «Faremo sicuramente dei cambi, forse 4 o 5, non sappiamo ancora quali perché dovremo valutare le condizioni nei prossimi due allenamenti».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui