Bundesliga, giornata 1: pari del Bayern, il Mainz batte il Lipsia

0

È ricominciata anche la Bundesliga con la stagione 2021/2022: a sorpresa falsa partenza del Bayern Monaco, fermato sul pareggio dal Borussia M’Gladbach, e del Lipsia sconfitto dal Mainz. Dilaga il Borussia Dortmund grazie a uno straripante Haaland, parte bene anche il Wolfsburg mentre dilagano Stoccarda e Hoffenheim. Vediamo nel dettaglio i risultati della giornata 1 di Bundesliga.

Bundesliga, giornata 1: Sommer strepitoso, Bayern bloccato sul pareggio

Il Bayern Monaco parte con un pareggio per 1-1 in trasferta contro il Borussia M’Gladbach, allenato dal nuovo tecnico Adolf Hütter. La prima occasione è per i bianconeri al 3′ con Plea che serve Hermann, il quale calcia di prima intenzione appena dentro l’area di rigore: pallone a lato di un soffio. Ottimo avvio del Borussia che sblocca il match al 9’: in contropiede Stindl riesce a servire Plea che davanti a Neuer non sbaglia infilando il pallone nell’angolino basso.

La prima occasione per gli uomini di Nagelsmann arriva al 14′: sponda di testa di Müller e destro al volo di Lewandowski respinto da Sommer. Altra chance al 25′: grande cross di Davies per Lewandowski che davanti alla porta conclude a botta sicura, ma Sommer è strepitoso togliendo il pallone dall’angolino. Il portiere di casa si oppone anche a Stanisic al 36’, ma sei minuti dopo non può nulla. Corner di Kimmich e girata al volo di Lewandowski che finisce in rete.

Nel secondo tempo la prima occasione è per i bavaresi: al 57′ filtrante di Gnabry per Davies, ancora bravo Sommer che chiude lo specchio della porta. Due minuti dopo il terzino canadese scappa sulla fascia sinistra e crossa per Lewandowski che calcia a centro area. Sommer però compie l’ennesima parata da urlo della serata. Il Gladbach torna a rendersi pericoloso al 69′: contropiede con Thuram che appoggia all’indietro per Stindl, destro dal limite dell’area deviato da Neuer, che un minuto dopo blocca il tiro piazzato di Wolf. Nel finale Thuram e Stindl mandano di un soffio a pochi metri dalla porta l’impatto con il pallone sfiorando il vantaggio. L’ultima occasione è per il Bayern: al 94′ Coman mette al centro per Kimmich che da ottima posizione la piazza all’angolino ma la conclusione finisce di pochissimo a lato.

Haaland è super, cinquina del Borussia Dortmund

È straripante l’avvio del Borussia Dortmund, che nella giornata 1 di Bundesliga travolge 5-2 l’Eintracht Francoforte. I gialloneri sbloccano il match al 23′: contropiede di Haaland che porta palla per quasi metà campo e serve in area Reus, freddo davanti alla porta con un sinistro nell’angolino basso. Passano cinque minuti e le Aquile pareggiano con un autogol clamoroso di Passlack, che nel tentativo di anticipare Borré al limite dell’area infila la sfera nella propria porta. I gialloneri però tornano avanti al 33′ ancora con una splendida azione in contropiede: altro assist per Haaland, pallone a Thorgan Hazard che da posizione leggermente defilata angola bene la conclusione e raddoppia. Un minuto dopo Haaland è nuovamente devastante: anticipa il numero 3 poco dopo il centrocampo e si invola verso la porta siglando il tris.

Bundesliga, giornata 1: pari del Bayern, il Mainz batte il Lipsia

La ripresa si apre al 47′ con un’occasione per gli ospiti: colpo di testa di Borré a centro area e grande risposta di Kobel. Al 58′ il Borussia cala il poker con Reyna che a pochi metri dalla porta conclude un’azione insistita. I padroni di casa non si fermano più e firmano la quinta rete ancora con Haaland, che scappa verso la porta e batte il portiere con la solita freddezza. Nel finale c’è tempo per il gol della bandiera di Hauge all’86’: corner per l’Eintracht, sponda di testa di Ache per l’ex Milan che batte Kobel da posizione ravvicinata. Nel recupero Trapp nega la tripletta ad Haaland con una grande parata.

Bundesliga, giornata 1: tutto facile per l’Hoffenheim in trasferta

Stravince l’Hoffenheim che si impone 0-4 in casa dell’Augsburg. Dopo una clamorosa occasione per i padroni di casa, la gara si sblocca al 37′: cross di Kramaric e colpo di testa a centro area di Larsen che piega le mani di Gikiewicz. La squadra di Weinzierl crolla nel finale del secondo tempo: al 78′ arriva il raddoppio, bel passaggio di Kramaric per Adamyan che batte il portiere con un destro a giro, poi all’87’ arriva anche il tris di Rutter (terzo assist di Kramaric) che se ne va in solitaria verso la porta, salta Gikiewicz e deposita il pallone in rete. Con l’Augsburg completamente sbilanciato, per l’Hoffenheim è tutto facile: al 95′ Rutter mette al centro un assist al bacio per il tap-in di Rudy a porta spalancata.

Union Berlino e Bayer Leverkusen si dividono la posta in palio pareggiando 1-1. A passare in vantaggio sono i capitolini al 6′: fa tutto Awoniyi che difende palla al limite dell’area di rigore e conclude con un destro perfetto sotto la traversa. Anche il pareggio delle Aspirine all’11’ è un pezzo di bravura: grande azione personale di Diaby che si crea lo spazio e batte Luthe con un sinistro a giro all’angolino basso.

Bundesliga, giornata 1: pari del Bayern, il Mainz batte il Lipsia

Il finale del primo tempo è di marca ospite: al 35′ Schick manca lo specchio della porta con un colpo di testa a centro area. Opportunità anche dieci minuti dopo Diaby che impegna Luthe con un tiro da fuori area. Nella ripresa altra chance per il Bayer con Schick che in area sfiora la traversa dopo un’azione insistita. Nel finale però Hradecky evita due volte il nuovo vantaggio dell’Union opponendosi prima su Teuchert e poi su Friedrich.

Sconfitte per le neopromosse Greuter Fürth e Bochum

Dilaga lo Stoccarda, che nella giornata 1 di Bundesliga batte 5-1 il neopromosso Greuther Fürth, che resiste fino al 30′. È il minuto in cui arriva il vantaggio dei padroni di casa: assist di Forster per Endo che supera Burchert con uno scavetto. Il raddoppio arriva già sei minuti dopo: assist con l’esterno di Klimowicz e diagonale perfetto di Klement all’angolino basso. Nel secondo tempo tris di Kempf al 55′ con un colpo di testa a centro area su corner di Sosa. Al 61′ c’è gloria anche per Al Ghaddioui che colpisce di testa a centro area su cross di Sosa. Al 76′ doppietta di Kempf ancora con uno stacco perfetto su calcio d’angolo di Sosa, autore del terzo assist della sua giornata. Il Greuther segna il gol della bandiera al 93′: passaggio di Abiama per Leweling che salta il portiere e mette la sfera nel sacco.

Buona la prima del Wolfsburg, allenato dal nuovo tecnico Van Bommel, che batte 1-0 il neopromosso Bochum, in dieci uomini per gran parte della partita. Prima occasione per i Lupi con una traversa clamorosa di Baku, ma al 4′ arriva già l’episodio decisivo: fallo di mano di Tesche davanti alla porta, espulsione diretta e calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Weghorst che però si fa parare la conclusione da Riemann. Tuttavia lo stesso olandese si riscatta al 22′ con una bella rete, difendendo il pallone in area di rigore e battendo il portiere con un destro imparabile all’angolino. Nel secondo tempo Riemann compie una parata prodigiosa sul colpo di testa a pochi passi dalla porta di Weghorst. Il 9 del Wolfsburg ci prova ancora con un sinistro in area piccola ma l’estremo difensore ospite si oppone nuovamente.

Lipsia sconfitto dal Mainz, il Colonia vince in rimonta

Falsa partenza del Lipsia del nuovo allenatore Jesse Marsch con una sconfitta per 1-0 in casa del Mainz. Il gol decisivo arriva al 12’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mukiele svirgola e serve involontariamente Niakhaté, che a due passi dalla porta non può sbagliare. Nel corso della partita l’estremo difensore di casa ha compiuto solo due parate importanti. Il Mainz invece ha creato un’altra occasione pericolosa colpendo un palo con Lee.

Bundesliga, giornata 1: pari del Bayern, il Mainz batte il Lipsia

L’Hertha Berlino si fa rimontare e perde 3-1 sul campo del Colonia. A passare in vantaggio sono i capitolini al 6’ con il primo gol di Jovetic in Bundesliga. Grande soddisfazione per il montenegrino che ha segnato nei cinque maggiori campionati europei. Sotto di una rete, i padroni di casa fanno la partita e prima pareggiano al 41’ con Modeste. Rimonta completata nel secondo tempo con la doppietta di Kainz al 52’ e al 55’.

Senza reti la sfida tra Arminia Bielefeld e Friburgo, che nella giornata 1 di Bundesliga pareggiano 0-0. Sono gli ospiti ad avere le occasioni migliori con i colpi di testa di Holer e Hofler che impegnano il portiere Ortega. Nel finale di partita è ancora Holer a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa a lato di pochissimo.

Prossimo turno: il programma della 2^ giornata

20/08/2021

  • Lipsia – Stoccarda (ore 20,30)

21/08/2021

  • Friburgo – Borussia Dortmund (ore 15,30)
  • Hertha Berlino – Wolfsburg (ore 15,30)
  • Eintracht Francoforte – Augsburg (ore 15,30)
  • Bochum – Mainz (ore 15,30)
  • Greuther Fürth – Arminia Bielefeld (ore 15,30)
  • Bayer Leverkusen – Borussia M’Gladbach (ore 18,30)

22/08/2021

  • Hoffenheim – Union Berlino (ore 15,30)
  • Bayern Monaco – Colonia (ore 17,30)

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui