Calciomercato Inter, trovato l’accordo per Dzeko

0

Con Lukaku pronto a vestire la maglia del Chelsea il calciomercato dell’Inter entra nel vivo: i nerazzurri sembrano aver trovato l’accordo con la Roma per Edin Dzeko. Ricostruendo quanto accaduto, tutto si è chiuso nella serata di venerdì quando il procuratore del bosniaco ha incontrato la società di Suning.

Inter, i dettagli dell’accordo

In quella occasione Lucci avrebbe reso note le condizioni richieste da Dzeko per il trasferimento: biennale da 6 milioni a stagione. L’Inter avrebbe accettato queste richieste abbassando però la parte fissa a 5,5 milioni di euro ed aggiungendo alcuni bonus (individuali e di squadra) nel contratto.

Ora la palla passa alla Roma. Edin Dzeko ha un accordo non scritto con la proprietà americana. La scorsa stagione, dopo il mercato invernale che aveva visto il numero 9 giallorosso vicino all’Inter, il calciatore era riuscito a strappare la promessa di essere liberato nel caso in cui fosse arrivata un’offerta a lui gradita.

I Friedkin sono disposti ad accontentare l’attaccante ma al momento non sembrano volersi accontentare dei due milioni offerti dall’Inter. I giallorossi vorrebbero incassare almeno il doppio ma è plausibile immaginare che si chiuda trovando accordo nel mezzo. 

Così facendo, con soli 6 mesi di ritardo, Edin Dzeko si ritroverebbe a raccogliere la pesante eredità lasciata da Lukaku vestendo la maglia nerazzurra.

Calciomercato Inter, cosa manca per l’ufficialità di Dzeko? 

A questo punto, l’ultima mossa che manca per l’ufficialità di Dzeko all’Inter è quella di trovare un sostituto all’altezza, da regalare a Mourinho.

Il tecnico portoghese sicuramente non sarà contento di perdere l’elemento più esperto del suo attacco. I nomi fatti per sostituire l’ariete ex Manchester City sono Icardi (in prestito dal PSG), Belotti (che ha rifiutato di rinnovare con il Torino) e Scamacca (in uscita dal Sassuolo).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui