Calciomercato Lazio: il ds Fabiani respinge Sanchez

0

Il cambio di panchina, le eliminazioni ormai certificate da entrambe le coppe disputate (ossia Coppa Italia e Champions League) e il leggero ritardo nel gruppone di squadre che si stanno contendendo in Serie A un posto per l’Europa della prossima stagione mette in luce un’annata calcistica poco serena per la Lazio del presidente Claudio Lotito: in vista dei prossimi mesi estivi, poi, i biancocelesti dovrebbero subire un’importante ridimensionata offensiva, con molti interpreti sulla via d’uscita e altri pronti a sposare il progetto dell’attuale tecnico Igor Tudor, nonostante ciò il direttore sportivo Angelo Fabiani ci ha tenuto a dire la propria in merito ad alcuni rumors su obiettivi di calciomercato per l’attacco della squadra, in partiocar modo soffermandosi sul pluri-campione in forza all’Inter scudettata Alexis Sanchez. Ciò che si può evincere dalle parole del ds capitolino è che in questo momento ci sarebbe dell’altro a cui dare priorità.

Calciomercato Lazio, “No” a Sanchez: Fabiani fa il punto in entrata

Il presente e, soprattutto, l’imminente futuro della Lazio sono un enorme punto interrogativo, sia per i calciatori in campo che per la società, chiamata a sistemare molto per cercare di rendere competitiva per il prossimo anno una rosa che subirà, senza poca ombra di dubbio, un ridimensionamento con particolare interesse alla zona d’attacco: il calciomercato, come al solito, sarà il primo alleato dei biancocelesti e del proprio direttore sportivo Angelo Fabiani, stesso che ha voluto mettere a tacere delle voci troppo assillanti su alcuni possibili acquisti, mettendo in risalto la situazione attorno ad Alexis Sanchez, momentaneamente legato ai colori nerazzurri dell’Inter.

Presentatosi ai microfoni de Il Messaggero, di fatto, il ds ha precisato: “La nostra politica è coerente. Non prenderemo di sicuro degli ultratrentenni. A questo aggiungo anche i rumors sul centrocampista Rolando Mandragora e l’esterno sinistro Robin Gosens. Attualmente non mi risulta che ci siano trattative con i loro agenti. Siamo concentrati solo sul finale di campionato”. Risulta essere ancora troppo presto, quindi, fare valutazioni circa il rimescolamento delle pedine a disposizione dell’attuale tecnico dei biancocelesti Igor Tudor.

Tra i numerosi interrogativi, tuttavia, sembra che la Lazio possa ancorare le proprie basi per il futuro su una certezza assoluta per l’attacco del club. L’ha specificato lo stesso direttore sportivo Fabiani, affermando: “Siamo assolutamenti certi che per il prossimo anno punteremo tutto su Taty Castellanos. Aldilà delle occasioni che si potranno presentare nei prossimi mesi per l’offensiva”. Dopo un periodo di alti e bassi l’argentino classe 1998 punta a finire la stagione nel migliore dei modi. La doppietta sotto l’occhio attento dei propri supporters in Coppa Italia contro la Juventus fa ben sperare.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui