Calciomercato Napoli, è fatta per Conte in panchina!

0

La notizia di calciomercato più attesa adesso è arrivata: Antonio Conte sarà il nuovo allenatore del Napoli! Si attende l’ufficialità, ma l’incontro di oggi degli avvocati per limare i dettagli è risultato decisivo. Dopo aver allenato l’Atalanta nel 2010, la Juventus dal 2011 al 2014 e infine l’Inter dal 2019 al 2021, adesso è pronto per un avventura targata azzurro partenopeo.

Bomba di calciomercato: Antonio Conte sarà il nuovo allenatore del Napoli

Antonio Conte torna in Serie A per ribaltare nuovamente le gerarchie e questa volta ha deciso di farlo sulla panchina del Napoli. Fabrizio Romano in serata ha dato la notizia di calciomercato più attesa di questa settimana e una città intera adesso può veramente sognare in grande. Il presidente De Laurentiis completa così una trattativa difficile, ma probabilmente necessaria per provare a far ripartire la squadra dopo un anno disastroso a livello di risultati. Si parla già di una presentazione in grande stile con una conferenza stampa al teatro San Carlo di Napoli.

Come già era stato detto nei giorni scorsi: si tratta di un triennale da circa 6 milioni all’anno, che potrebbero aumentare a 8 con i bonus legati ai risultati. Ci sono da definire ancora molti dettagli, perchè si parla anche di una clausola per liberarsi in corsa, ma intanto l’accordo sembra definito. Probabilmente con l’incontro di oggi è arrivata l’intesa e adesso ci sarà una stretta collaborazione con il nuovo ds Giovanni Manna per il mercato. Infatti è spuntato subito il nome di Romelu Lukaku per sostituire Osimhen; si parla anche di qualche giocatore dalla Juventus (Rugani, Chiesa e Locatelli); occhio anche alle possibili cessioni.

Dopo lo stop legato alla fine del rapporto con il Tottenham, l’ex tecnico di Juventus e Inter torna ad allenare nel campionato italiano. Le aspettative sono alte, soprattutto per una città che vuole trovare la possibilità di tornare a vincere. Non sappiamo cosa ha in mente Conte, come gestirà il probabile addio di Osimhen, la questione Di Lorenzo e Kvaratskhelia e il modulo. Di sicuro in questi tre anni ci sarà sicuramente un Napoli diverso da quello confusionario di quest’anno e che proverà a essere il degno erede di quello spallettiano vincente nel 2023. 

Nonostante fosse una prima scelta, dobbiamo ricordare come sicuramente ha inciso la scelta di Gasperini di rimanere a Bergamo. Nello scacchiere di De Laurentiis, che intanto visionava pure su Pioli e Italiano, il salentino era sicuramente un osservato speciale.

Conte al Napoli: le parole a Belve da Francesca Fagnani

L’obbiettivo, almeno in base a quello che si prospetta per il Napoli, è uno solo: lottare per togliere all’Inter il trono, proprio come affermò tre anni lo stesso Conte fa sulla panchina del Tottenham parlando dei nerazzurri: “La loro continuità fa piacere perché è la prosecuzione di un lavoro che sta avvenendo in maniera egregia. I nerazzurri hanno posto le basi per stare tanti anni in vetta, toccherà agli altri inseguire. Magari un giorno tornerò in Italia per ribaltare di nuovo i pronostici”. Ci aveva visto lungo sui nerazzurri di Simone Inzaghi e il progetto di Zhang con Marotta e Ausilio.

Inoltre non hai mai nascosto il desiderio di provare ad allenare in una piazza importante; infatti, a Belve da Francesca Fagnani affermò: “Tornare in Italia? Questo non lo so onestamente, saranno le opportunità che si creeranno a dirlo […] ci sono due piazze che ho allenato a Torino e Milano, poi ci sono Roma e Napoli che sono due piazze che vorrei vivere per la passione che ti trasferiscono: mi auguro un domani che ci sia la possibilità di fare quest’esperienza“.

Di Conte si parlava infatti già a ottobre con la panchina di Garcia pronta a saltare, ma già sembrava mandare messaggi chiari ad ADL: “Le condizioni? Che ci sia grande serietà e che ci sia un progetto che mi dia la possibilità di poter competere per vincere. Prendere una squadra in corsa? No, guarda. Sono situazioni già create prima, compromesse in qualche modo, sì“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui