Calciomercato Napoli, le mosse di Manna per le uscite

0
Calciomercato Napoli, le mosse di Manna per le uscite

Il Napoli di Antonio Conte comincia a prendere vita grazie al lavoro del ds Giovanni Manna, che sta programmando un calciomercato sostenibile e con obbiettivi mirati. Se Buongiorno e Marin sono stati completati, così come Spinazzola, adesso si punta alle uscite. Ecco gli ultimi aggiornamenti del mercato azzurro.

Calciomercato Napoli, Manna concentrato sulle cessioni

Dopo gli arrivi di Buongiorno e Marin adesso il Napoli deve piazzare delle cessioni, così da reinvestire il ricavato su altri giocatori. Il ds Giovanni Manna è già all’opera per lavorare alla cessioni di alcuni esuberi azzurri, che hanno buon mercato all’estero. 

Partiamo dal primo nome caldo: Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano partirà, non ci sono dubbi, ma al momento le offerte scarseggiano in Europa. L’opzione Arabia Saudita è stata nettamente scartata, quindi si sta aspettando l’offerta del Paris Saint-Germain. Se da Parigi dovesse andare via Kolo Muani, che interessa all’Atletico Madrid, ecco che il nigeriano diventerebbe la prima scelta su cui investire. L’erede designato di Kylian Mbappè, pronto a occupare il centro dell’attacco nel tridente di Luis Enrique. Il costo del cartellino si aggira sui 120 milioni, che il Napoli reinvestirà sui nomi che Conte vuole per rinforzare la rosa. Con via Osimhen, ecco dentro Romelu Lukaku.

Il secondo nome in uscita è Giovanni Simeone. Il “Cholito” è prossimo a partire e sta osservando la situazione in casa Lazio. Con la partenza di Immobile verso la Turchia, ecco che Lotito busserebbe alla porta di ADL per l’attaccante argentino, in cerca di titolarità e di una squadra che lo metta al centro. La stessa situazione è quella di Lindstrom, mai integrato del tutto nel progetto partenopeo e alla ricerca di nuovi stimoli. Sul tedesco ci sono gli occhi di Lione e alcuni club tedeschi. Per Conte il ragazzo non è indispensabile e preferirebbe investire su altro.

Passiamo al centrocampo. Lobotka e Anguissa rimarranno, tanto che per quest’ultimo il Napoli ha rifiutato un’offerta di 20 milioni dall’Aston Villa. Chi non è certo della permanenza è Cajuste, che viaggia sul filo del rasoio. Conte ha intenzione di valutarlo in ritiro e magari renderlo congeniale al suo gioco, ma potrebbe diventare un’occasione per ricavare del denaro. Invece, quasi in uscita, anche Gaetano potrebbe lasciare la sponda del Vesuvio per rimanere in Serie A. Giocatore promettente, ma occhio sempre alla volontà suprema del tecnico leccese, che magari potrebbe trattenerlo. Sul ragazzo ci sono il Parma e il Cagliari, ma tutto è ancora da decidere. In alternativa si studia la situazione di Brescianini e occhio anche a Folorunsho.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui