Calciomercato Roma: si tratta Theate per la difesa

0

Ci si trova in piena emergenza difensiva a Trigoria. Smalling fuori a tempo indeterminato e Kumbulla che dovrebbe rientrare a gennaio, chissà in quali condizioni. Mentre Ndicka e Mancini sono visti da Mourinho da utilizzare a seconda della partita da affrontare. Al momento infatti, l’unico sempre sicuro del posto è Llorente. Pinto, quindi, sta cercando una soluzione sul mercato, anche per il reparto arretrato. Nelle ultime ore la Roma si è mostrata molto interessata all’ex Bologna Arthur Theate. Il belga gioca nel Rennes dalla scorsa stagione. Con i transalpini ha collezionato 57 presenze e ben 6 reti in questo anno e mezzo. In realtà Arthur è molto altro oltre la capacità di staccare benissimo di testa, in difesa o in attacco. Ha ottime qualità di anticipo per intervenire prima che un calciatore riceva la palla, con una grande dote nel recupero se non dovesse riuscire ad arrivare prima dell’avversario.

Calciomercato Roma: si tratta Theate per la difesa
Arthur Theate potrebbe essere uno dei primi rinforzi di gennaio della Roma. Tutto dipenderà dalla possibilità di piazzare dei colpi in uscita prima di avventarsi sul difensore belga.

Roma: i passi prima di arrivare a Theate

Purtroppo per i giallorossi però, la Roma dovrà operare in uscita prima di riuscire a tesserare Theate. Sia per il costo del calciatore, attorno ai 25/30 milioni, sia per una questione di esuberi numerici in reparto. Non è nuova l’idea del difensore in più. Pinto ci aveva già pensato in estate, durante la quale non era riuscito a piazzare Karsdrop. L’olandese rimane sempre il primo indiziato ad abbandonare la squadra, insieme a Spinazzola che a giugno andrà in scadenza. Il dirigente giallorosso dovrà comunque lavorare in uscita ma sarà virtualmente più semplice, vista la richiesta ancora più bassa per i due cartellini. Se l’affare Theate non dovesse andare in porto, allora la Roma è pronta a ripiegare su Pablo Marì del Monza. Stesse condizioni prima dell’acquisto, però la richiesta per il difensore dei brianzoli sarebbe decisamente più bassa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui