Champions League, l’UEFA ha deciso su PSG-Basaksehir

0
Champions League, l’UEFA ha deciso su PSG-Basaksehir

L’UEFA è giunto a una decisione in seguito a quanto verificatosi nel corso del match di Champions League tra il PSG e l’Istanbul Basaksehir, valido per l’ultima giornata del girone eliminatorio. Infatti, dopo lo spiacevole episodio di razzismo che ha visto come protagonista il quarto uomo, il signor Sebastian Coltescu, il match sarà recuperato nella giornata di oggi alle ore 18:55, dal minuto in cui è stato interrotto il match.  

PSG-Istanbul Basaksehir: designata la nuova terna arbitrale

Come si evince da quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, la partità sarà arbitrata dall’olandese Danny Makkelie, che settimana scorsa aveva diretto il match tra Borussia Monchengladbach e Inter. In suo supporto i guardialinee Mario Diks e il polacco Marcin Boniek. Il quarto uomo, anch’esso polacco, sarà Bartosch Frankowsky

La situazione del girone H di Champions League: parigini già agli ottavi di finale

Nella serata di ieri, mentre a Parigi succedeva ciò che nessuno avrebbe mai potuto immaginare, allo stesso tempo si è delineata la situazione finale del girone H di Champions League. Dopo l’affermazione del Lipsia in casa per 3-2 sul Manchester United, il PSG ha la certezza di aver raggiunto gli ottavi di finale. Francesi e inglesi, infatti, sono a pari punti a quota 9, ma i primi hanno una migliore differenza reti negli scontri diretti, terminati con una vittoria esterna a testa.

In virtù di ciò, con i gli uomini di Solskjaer certi della qualificazione ai sedicesimi di Europa League, la ripresa del match tra PSG e Basaksehir assume valore ai fini della determinazione della prima del girone. Mbappè e compagni, infatti, sono a sole tre lunghezze dal Lipsia, con i tedeschi che passerebbero al secondo posto in caso di vittoria dei francesi sulla compagine turca, già fuori da tutte le competizioni. Determinante, in tal senso, sarebbe il gol di Di Maria realizzato in trasferta. L’auspicio di tutto il mondo calcio è che da stasera si possa tornare a parlare solo del gioco, con quello di ieri che deve rimanere un episodio isolato da condannare fermamente.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui