Community Shield, l’Arsenal batte il Liverpool 5-4 ai calci di rigore

0

Va all’Arsenal di Arteta il primo trofeo stagionale del calcio inglese: nel Community Shield, a Wembley, l’Arsenal batte il Liverpool campione di Inghilterra di Klopp per 5-4 ai calci di rigore, dopo che nei 90 minuti regolamentari la contesa era terminata 1-1 con i gol del solito Pierre-Emerick Aubameyang e del giapponese Minamino. Altra sconfitta dagli 11 metri per i ragazzi di Klopp, sconfitti lo scorso anno nella stessa maniera dal Manchester City. Secondo trofeo da allenatore per Mikel Arteta dopo la vittoria della FA Cup contro il Chelsea meno di un mese fa.

Primo tempo

Tante assenze per i Gunners, tra cui si notano i nomi specialmente di Lacazette e Pepe; Arteta sceglie il 3-4-3 con Elneny vicino a Xhaka e Aubameyang affiancato dai giovani Nketiah e Saka. Klopp deve rinunciare a Trent Alexander Arnold sulla destra, con il giovane Williams a sostituirlo.

Inizio a ritmi bassi con il Liverpool che fa la partita. Dopo un gol giustamente annullato per fuorigioco a Van Dijk, è Milner ad avere l’occasione per il vantaggio all’11’, ma il suo colpo di testa non trova la porta. Sul capovolgimento di fronte è l’Arsenal a passare: cambio di gioco di Saka che trova Aubameyang largo sulla destra; l’attaccante si accentra e fa partire un destro a giro che non lascia scampo ad Alisson.

La squadra di Arteta si rende pericolosa ancora in contropiede al 18’, quando Nketiah riceve dalla destra e batte a botta sicura trovando però pronta la risposta di Alisson. Al 27’ è ancora il giovane talento dell’Arsenal a rendersi pericoloso dal limite dell’area di rigore con un destro potente che finisce sopra la traversa.

Il Liverpool non riesce a trovare ritmo e tutti i tentativi offensivi, che spesso si manifesta sottoforma di cross di Robertson vengono annullati da Holding e David Luiz, attenti al centro della difesa.

Community Shield, l'Arsenal batte il Liverpool 5-4 ai calci di rigore

Secondo tempo

Il Liverpool spinge ad inzio ripresa per cercare il pari: al 51’ Firmino sfiora il pari con un destro a giro dal limite che finisce fuori di poco e cinque minuti dopo Sadio Manè si fa ipnotizzare dall’uscita bassa di Martinez.

Klopp cambia ed entrano Minamino e Keita per Williams e Milner. Il giapponese è vivace e si fa vedere al 68’ con un tiro che però finisce centrale tra le braccia di Martinez; al 73’ il portiere dell’Arsenal non può nulla invece: percussione centrale di Salah e Minamino che mette il giapponese davanti alla porta dopo qualche rimpallo; destro facile all’angolino e 1-1.

L’Arsenal non riesce a tenere su la palla e i Reds spingono ancora: minuto 81 e Martinez ancora decisivo in uscita bassa su Manè, pescato bene da un cross di Robertson. I cambi di Arteta danno freschezza ai suoi e il giovane Willock ha sulla testa l’occasione del nuovo vantaggio al minuto 86’, ma il tiro finisce fuori. La stanchezza ha la meglio nei minuti finali e si va ai calci di rigore.

Community Shield, l'Arsenal batte il Liverpool 5-4 ai calci di rigore

Calci di rigore

Salah dà il via ai tiri dal dischetto con un sinistro vincente. Segnano anche Nelson, Fabinho e Maitland-Niles. Al terzo rigore per i Reds il giovane Brewster, entrato a pochi istanti dalla fine dei tempi regolamentari, prende la traversa. Non ci sono più errori, Minamino e Jones segnano per il Liverpool e Cedric, David Luiz e il solito Aubameyang per i Gunners. 5-4 e primo trofeo stagionale ai ragazzi di Arteta.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui