Como: Stefano Sensi è il primo obiettivo per il centrocampo

0
Como: Stefano Sensi è il primo obiettivo per il centrocampo

Il Como ha fissato il suo primo obiettivo, si tratta di Stefano Sensi, un centrocampista che potrebbe rivelarsi fondamentale per la nuova stagione in Serie A. Dopo aver ottenuto la promozione con una stagione di successo, il club lariano mira a consolidare la sua posizione nel massimo campionato con rinforzi di qualità. Il tecnico Cesc Fabregas e la dirigenza sono determinati a soddisfare le richieste del mister spagnolo, concentrando gli sforzi soprattutto nel rafforzare il cuore del campo.

Stefano Sensi, attualmente alla base dopo un periodo al Monza in prestito, ha avuto poche occasioni nella squadra di Simone Inzaghi, soprattutto a causa di problemi fisici che hanno limitato il suo impiego a soli cinque incontri in campionato e Coppa Italia, totalizzando appena 85 minuti di gioco. Si tratta, però, di un calciatore di talento e dalla qualità indiscutibile e che, nonostante i numerosi problemi fisici, potrebbe essere un elemento molto interessante per la nuova rosa del Como in vista della Serie A.

Stefano-Sensi-Inter Como: Stefano Sensi è il primo obiettivo per il centrocampo

Como-Sensi: ecco i dettagli sul contratto 

Il contratto offerto al giocatore dell’Inter è al centro dei negoziati: Sensi vedrà scadere il suo contratto con la squadra campione d’Italia il prossimo 30 giugno, rendendolo un’opzione interessante a parametro zero. Il Como è pronto a presentare una proposta contrattuale annuale, con la possibilità per un secondo anno, dimostrando così il loro chiaro interesse nel suo talento.

Tuttavia, ci sono ancora ostacoli da superare, principalmente legati alle richieste economiche del centrocampista. Secondo quanto riportato, l’ingaggio rimane un punto critico nelle trattative. Si spera che le parti possano trovare un accordo presto, così da permettere al Como di annunciare il suo primo importante rinforzo dal ritorno in Serie A. Il Como è una società molto ambiziosa e la caratura dei nomi a lei accostati per quanto riguarda questa sessione di mercato testimonia le intenzioni di recitare un ruolo da protagonista (e da sorpresa!) per la prossima stagione di Serie A

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui