Conference League, Cluj: l’avversaria della Lazio

0
Conference League, Cluj: l’avversaria della Lazio

Dopo aver analizzato il Braga che sfiderà la Fiorentina nei playoff di Conference League, è giunto il momento di parlare dell’avversaria della Lazio: il Cluj. Dopo la delusione per l’eliminazione dai gironi di Europa League, i biancocelesti prenderanno parte alla terza competizione europea con l’obiettivo di replicare il successo della Roma nella passata edizione. Un sorteggio sulla carta favorevole quello per gli uomini di Maurizio Sarri che se la dovranno vedere contro una rivale inferiore, ma comunque da non sottovalutare.

Conference League, Cluj: l’avversaria della Lazio

Squadra nettamente inferiore ai capitolini, il Cluj proverà a sorprendere puntando soprattutto sull’entusiasmo e sul calore del proprio pubblico. La gara di ritorno che si giocherà in casa, potrebbe diventare insidiosa per la Lazio. Tra le mura amiche, infatti, la compagine rumena fino ad ora ha racimolato sei vittorie su otto partite in Liga I, e cinque risultati positivi in Conference. I ferrovieri tendono a giocare un calcio basato su una difesa di posizione per poi sfruttare l’agilità dei calciatori offensivi a disposizione. Il tecnico Dan Petrescu vecchia conoscenza da giocatore con le maglie di Foggia e Genoa, utilizza il 4-5-1 come modulo ideale dando grande importanza alla fase difensiva.

Cluj_ Conference League, Cluj: l'avversaria della Lazio

Tra i calciatori da tener d’occhio per i biancocelesti ci sono in particolare Karlo Muhar e il numero 10 Ciprian Deac. Il primo è arrivato nell’ultima sessione di mercato dal Lech Poznan. Classica mezzala di inserimento, ha messo a segno 4 gol in stagione diventando uno dei perni del centrocampo rumeno. Dai piedi dell’esperto Deac, invece, partono le varie sortite offensive. Ottimo assist-man, è molto abile anche in fase di finalizzazione come dimostrato dai 3 gol siglati in campionato. Nella rosa degli attuali campioni di Romania spiccano anche altre vecchie conoscenze della Serie A. Primo fra tutti l’ex estremo difensore dell’Udinese Simone Scuffet arrivato dopo una parentesi non entusiasmante all’Apoel Nicosia. Altri invece, sono il terzino ex Bologna Mbaye, il francese classe ’93 Billong il quale ha vestito tra le altre le maglie di Benevento e Salernitana, e l’attaccante Malele con un passato a Palermo.

Il cammino europeo del Cluj e i precedenti contro la Lazio

Un cammino europeo decisamente impegnativo quello del Cluj. La squadra guidata da Dan Petrescu, infatti, ha iniziato la stagione nel mese di luglio venendo eliminata al primo turno preliminare di Champions ai rigori contro il Pyunik Yerevan. Successivamente la compagine rumena è stata impegnata nei tre turni di qualificazione in Conference passati abbastanza agilmente rispettivamente contro Inter Club d’Escaldes, Shakhtyor Soligorsk e Maribor. Nel gruppo G, il Cluj è riuscito a classificarsi al secondo posto a solo un punto di distanza dal Sivasspor. Un girone equilibrato che vedeva presenti anche Slavia Praga e Ballkani, e nel quale i ferrovieri sono andati incontro a due sconfitte contro i turchi. 

cluj.esultanza.lazio_.2020.1080x648 Conference League, Cluj: l'avversaria della Lazio

Sono solo due i precedenti tra Lazio e Cluj entrambi risalenti ai gironi di Europa League dell’edizione 2019/2020. I biancocelesti allora allenati da Simone Inzaghi, subirono una sconfitta in Romania in rimonta per 2-1, mentre all’Olimpico la rete di Correa regalò una vittoria inutile in ottica passaggio ai sedicesimi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui