Conferenza Atalanta-Juventus, Gasperini: «Non sarà facile»

0

Domani pomeriggio l’Atalanta di Gian Piero Gasperini affronterà la Juventus di Andrea Pirlo. Lo scontro sarà di sicuro più importante del solito, in quanto la posta in gioco è un posto in Champions League. Le due squadre occupano infatti la terza e la quarta posizione della classifica di Serie A.

Atalanta-Juventus, Gasperini in conferenza: «Non sarà uno spareggio»

Alla vigilia di Atalanta-Juventus Gian Piero Gasperini interviene in conferenza stampa. Le prime parole riguardano proprio la gara che si andrà a disputare: «Non è uno spareggio, semmai uno spareggio sarà quello di Coppa Italia. In finale deve esserci un vincitore per forza. In campionato sarà una gara importante, ma poi rimangono sette match e 21 punti disponibili. I punti pesano sempre di più, ma in tutti i modi non sarà una partita definitiva. Tutti sono concentrati sulla propria gara, si è visto anche domenica scorsa».

La Juventus dovrà fare a meno di Cristiano Ronaldo, ma ciò non condiziona il tecnico bergamasco: «È un problema della Juve. Può esserci qualche accorgimento diverso, ma noi pensiamo ad affrontare i bianconeri». Invece, sulla presenza di Matteo Pessina risponde: «Sta bene, si è allenato in maniera individuale. Ieri si è aggregato alla squadra, se gioca o meno te lo dico domani».

Il tecnico bergamasco: «Non ho interrotto nessun test antidoping»

Gian Piero Gasperini affronta anche la vicenda che lo ha coinvolto durante un controllo antidoping a sorpresa. Il tecnico è stato accusato di averlo interrotto ed essersi rivolto in maniera sgarbata l’ispettore. «Non penso alla dietrologia e alla giustizia ad orologeria, l’unica cosa che posso dire è che io e l‘Atalanta non abbiamo interrotto niente, nessun tipo di test, non c’è stata nessuna interruzione. Tutto il resto lo vedremo all’udienza, su tutto questo mettiamo un punto»,

Infine un commento sulla finale di Coppa Italia, che vedrà contrapposte proprio Atalanta e Juventus. «La gara può essere un modo per misurarsi in vista della finale. Può essere un modo per prendere le giuste contromisure»

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui