Conferenza Atalanta-Real Madrid, le parole di Zidane

0
conferenza atalanta real zidane

Lo spettacolo sembra assicurato tra due squadre che amano giocare a calcio e segnare: il Real Madrid di Zidane, intervenuto oggi in conferenza stampa, è atteso a Bergamo dall’Atalanta per l’andata degli ottavi di Champions League. Una sfida che sulla carta non è affatto scontata, a dispetto del blasone delle due compagini: la stagione dei blancos non è stata entusiasmante fino a questo momento, ma le ultime quattro vittorie consecutive in campionato insegnano che le merengues sanno esaltarsi nelle difficoltà. Il Real è infatti in piena emergenza per gli infortuni: assenti Benzema, Sergio Ramos, Militao, Valverde, Marcelo, Carvajal, Odriozola, Hazard e Rodrygo.

Atalanta-Real Madrid, Zidane in conferenza stampa: «Giochiamo sempre per vincere»

Zinedine Zidane ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida: «Conosciamo le difficoltà della partita e il periodo da cui veniamo. Stiamo facendo le cose per bene e vogliamo proseguire sulla stessa linea, è una gara di Champions League ma non cambia nulla per noi. Siamo concentrati, vogliamo fare del nostro meglio nella competizione e provare a raggiungere la finale. Ogni partita è importante come se fosse quella decisiva, vogliamo sempre vincere quindi non firmerei per un pareggio. Abbiamo preparato la sfida molto bene, sappiamo degli infortuni ma abbiamo preparato la gara con i giocatori che abbiamo. Sarà una bella partita di calcio, scenderemo in campo con il solito atteggiamento».

Sull’Atalanta: «Sta facendo un bel lavoro da tanto tempo. Ha giocatori eccellenti, solidi e compatti, ed è una squadra molto brava e offensiva, forte anche fisicamente. Quando ero alla Juve Gasperini allenava la Primavera, ha fatto delle cose bellissime e non mi sorprende che abbia raggiunto questi risultati. Mi ricordo di lui perchè faceva un bel lavoro. Ci sono due partite, vedremo cosa accadrà: l’importante è dare tutto».

Kroos: «Per fare il nostro gioco dovremo anche saperci adattare»

Accanto al tecnico il centrocampista Toni Kroos: «Vogliamo avere sempre il pallone e il controllo sulla partita, ma per fare il nostro gioco dobbiamo anche adattarci. Per ottenere un buon risultato non basta solo proporci in attacco ma anche saper difendere quando è il momento. E’ un ottavo di finale, giochiamo lontano da casa e sappiamo che sarà dura, ma cercheremo di fare la nostra partita. È una finale per noi: la Champions League per me inizia ora, arrivano le partite che vogliamo. L’Atalanta è un buon avversario che gioca bene a calcio e sa attaccare.

Gli infortuni? Quando mancano giocatori importanti dobbiamo fare le cose insieme, come facciamo ultimamente nelle ultime partite di campionato. Leadership? Faccio le mie cose come al solito e cerco sempre di dire la mia opinione dentro e fuori dal campo, fare il mio gioco con o senza palla. Ci sono alcuni compagni che mi aiutano come Sergio Ramos e Modric, gioco con loro da molti anni e questo aiuta. Il centrocampo? E’ importante, tante gare si vincono o si perdono grazie a questo. Ma in queste partite ogni posizione sarà molto importante. Se nel mezzo siamo compatti e abbiamo il controllo, aiutiamo la squadra ad avere maggiori possibilità di vincere».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui