Conferenza Atalanta-Real Madrid, Zidane: “Si riparte da 0”

0
conferenza atalanta real zidane

Tempo di conferenza stampa per Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid, in vista del ritorno degli ottavi di Champions League contro l’Atalanta. I Blancos hanno riaperto la Liga, portandosi a -5 dalla vetta occupata dai cugini dell’Atletico. Ora, la chance di rituffarsi in Europa per difendere lo 0-1 conquistato a Bergamo.

Conferenza Atalanta-Real Madrid, Zidane: “Non abbiamo fatto ancora niente”

Zidane non vuole far abbassare la guardia ai propri giocatori. Dobbiamo ripartire da zero, sarà una gara complessa e non abbiamo fatto nulla. Dovremo dimostrare molte cose per poter superare il girone. L’obiettivo sarà di fare una una grande partita“. La forma di Eden Hazard non è delle migliori. “Non è nelle giuste condizioni, ma non posso spiegare nulla in questo momento. Domani non sarà a disposizione, spero che sarà una cosa da poco. Non si è mai infortunato tanto, ma non posso dire altro. Tutti vogliamo aiutarlo, spero che a breve possa essere di nuovo a disposizione. Lo vogliamo vedere nuovamente in campo. In questo momento non è possibile, anche se lui vorrebbe giocare. Non posso aggiungere altro. Ha un contratto lungo, prima o poi arriverà il suo momento”.

Rodrygo si è dimostrato in crescita. “Sappiamo perfettamente cosa può fare. Siamo molto contenti di ciò che sta facendo e di come si è integrato“.

Nemmeno Casemiro sarà della partita. “Alla fine dobbiamo sapere che ci sono altri giocatori, gestiremo la sua assenza allo stesso modo“. Momento non facile nemmeno per Asensio. “Sappiamo che giocatore è, si allena ed è molto concentrato. Vogliamo sempre di più da tutti. Ognuno ha un parere differente, ma noi siamo con tutti i giocatori. Lui può aiutare la squadra, lo fa ogni volta che gioca“. Domanda anche sulle condizioni di Valverde. “Sta meglio, è la cosa più importante. Quello che vuole fare è stare nella squadra e portare dentro tutte le caratteristiche“.

“La partita è una finale”

Zidane alza la carica in vista della sfida, ritenuta molto importante. “È la partita, è l’unica cosa su cui ci dobbiamo concentrare. È una finale, per passare il turno dobbiamo giocare una grande partita. L’Atalanta è una squadra con le sue qualità, dobbiamo rispondere facendo una gran partita per poterci qualificare. Difesa a tre? Possiamo giocare a tre o a quattro, poi vedremo domani. Non è però la prima volta in cui giochiamo così. Atalanta più prudente? Non so, ma loro verranno qua per vincere la partita, non ho alcun dubbio. Dobbiamo passare il turno, abbiamo vinto 1-0 all’andata ma non significa niente. Domani sarà una gara complicata“. Sono piovute molto critiche su Zidane. “Il fatto di lamentarmi non significa nulla. Sono fatto così, domani non mi metterò a gridare o fare cose che non rientrano nel mio carattere“.

Il nodo Hazard

Si chiude con un’ulteriore domanda sul problema di Hazard. “No ha un’altra problematica, abbiamo gente competente nello staff medico. Queste cose non hanno spiegazione, succedono nel calcio. Abbiamo parlato di molti aspetti, anche a livello mentale. Spero che tutti potranno ritornare con noi al più presto possibile“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui