Conferenza Chelsea-Real Madrid, Tuchel: «Kovacic assente»

0
Conferenza stampa Tuchel

Si riparte dall’1-1 ottenuto in Spagna, un leggerissimo vantaggio in virtù del gol segnato in trasferta ma è pur sempre parità: il Chelsea di Tuchel (intervenuto oggi in conferenza stampa) punta al colpaccio casalingo contro il Real Madrid nella semifinale di ritorno di Champions League per portare i Blues alla seconda finale della loro storia in questa competizione, dopo quella del 2012.

Chelsea-Real Madrid, Tuchel in conferenza: «L’1-1 di Madrid non conta»

Nella conferenza stampa della vigilia, l’allenatore dei londinesi Thomas Tuchel annuncia un’assenza: «Kovacic non ci sarà, mentre Rudiger può giocare con una maschera e infatti ieri si è allenato con noi. Per il resto sono tutti a disposizione, per la formazione deciderò poco prima della gara come faccio di solito. Ho le mie idee, ma sono nel mondo del calcio tanto a lungo da sapere che le cose possono cambiare nell’ultima sessione di allenamento. Comunque, all’andata abbiamo giocato una buona partita con la formazione che abbiamo schierato e da questo punto di vista non c’è motivo di fare troppi cambiamenti».

Il tecnico invita la squadra a non pensare al pareggio di Madrid: «Abbiamo avuto tre giorni di riposo dopo l’ultima partita. La nostra sfida sarà mantenere alta l’intensità dall’inizio alla fine. È una semifinale, una gara ad eliminazione diretta quindi la pressione è alta: bisogna arrivarci con fiducia e convinzione, altrimenti non avremo alcuna possibilità. Dobbiamo dimenticare il risultato dell’andata e ripartire da 0-0: quello che è successo nella prima partita non ha importanza per domani, non influenza i nostri allenamenti né i discorsi alla squadra. Puntiamo alla vittoria, non abbiamo altro modo per preparare le partite».

Tuchel commenta il successo della squadra femminile del Chelsea in semifinale di Champions League contro il Bayern Monaco. La finalissima sarà contro il Barcellona: «Abbiamo seguito la partita in TV ed è stato un grande risultato, hanno mostrato grande convinzione. Siamo felici perché il Chelsea Women è arrivato in finale per la prima volta, speriamo che possano concludere nel migliore dei modi. Grandi congratulazioni da parte nostra». E sul suo futuro, il tecnico tedesco ha rimandato ogni discussione: «Adesso non è il momento giusto per parlarne».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui