Conferenza stampa Atalanta-Milan, Percassi: “L’Atalanta, domani, farà l’Atalanta”

0
conferenza stampa Atalanta-Milan Percassi

Dopo aver riportato le parole di Stefano Pioli, ecco di seguito la seconda parte della conferenza stampa di Atalanta-Milan, durante la quale ha parlato il figlio del patron dei bergamaschi, Luca Percassi.

Per l’Atalanta, quindi, non si è presentato mister Gian Piero Gasperini, bensì ha parlato un rappresentate della società, che ha ribadito la volontà della Dea di impegnarsi al massimo nella sfida di domani. L’accento è stato poi posto sulle prestazioni superlative di una squadra che come obiettivo primario ha sempre e comunque la salvezza.

Conferenza stampa Atalanta-Milan, Percassi: «Giusto ringraziare i tifosi»

A sorpresa, il figlio del Presidente nerazzurro, Luca Percassi, è intervenuto in press conference al posto del mister Gasperini, motivando così la scelta: “Ho chiesto personalmente al mister di fare io la conferenza a nome della società, dopo la gara di Genova e quella con la Juve non avevamo parlato. Ci sembrava farlo oggi di fronte a un’ennesima stagione straordinaria. È l’occasione per la società di trasmettere tutto il pensiero dei tifosi. Vogliamo ringraziare tutti di cuore per quanto fatto: mister, giocatori e staff. Hanno fatto qualcosa di straordinario che rimarrà per sempre nella storia della società”.

Parlando della stagione dell’Atalanta, Percassi ha aggiunto: “So da dove veniamo, i tifosi lo sanno bene. Parlare di ciliegina sulla torta è riduttivo, in un anno solare si è giocata una stagione e mezza. Siamo arrivati ai quarti col PSG, siamo stati battuti dal Real agli ottavi, siamo arrivati in finale di coppa Italia contro la Juventus facendo una gara importante e ci siamo qualificati di nuovo alla Champions League. Vedo tanti motivi per festeggiare, noi siamo una medio-piccola realtà del calcio italiano ed europeo”.

Conferenza stampa Atalanta-Milan, Percassi: "L'Atalanta, domani, farà l'Atalanta"

Il figlio del Patron bergamasco ha poi continuato il suo intervento in sala stampa: “Tutto quello che stiamo facendo è frutto del lavoro, qualcosa di eccezionale, ma non ci deve mai essere la presunzione di dare per scontato tutto. Sappiamo cosa vuol dire competere in serie A. L’obiettivo che dichiara mio papà – la salvezza – è un obiettivo vero che dobbiamo raggiungere ogni stagione. Dobbiamo goderci fino in fondo quello che arriva in più. Siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo, non vediamo cose negative. Partecipare alla Champions League equivale ad un trofeo, i nostri tifosi sono molto contenti”.

L. Percassi: «L’Atalanta farà l’Atalanta»

Sulla partita di domani sera: «Stiamo parlando di un’Atalanta molto competitiva, ma ci rendiamo conto che stiamo giocando contro squadre comunque forti e che hanno tanti campioni. Avere, a una giornata dalla fine, la certezza della Champions League ci rende orgogliosi. Il mister si è posto un obiettivo, quello di giocare ogni partita al massimo. Accadrà anche domani, giocheremo contro una squadra forte. Ma l’Atalanta domani sicuramente farà l’Atalanta».

Il dirigente ha voluto infine ribadire la scelta della società in merito a Gasperini: «L’Atalanta ha la fortuna di vivere in un contesto di lavoro che è la città in cui è. Bergamo fa del lavoro la sua prima caratteristica, l’Atalanta vuole rappresentare al meglio la propria città. Si deve lavorare, punto. Non ci sono scorciatoie, l’Atalanta deve lavorare tutti i giorni, abbiamo nel nostro allenatore la guida perfetta che rappresenta questo spirito fondato sul lavoro».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui