Conferenza stampa Barcellona-Napoli, Calzona: «Vincere uniti»

0

Il Napoli arriva alla partita contro il Barcellona con aria di fiducia e voglia di riscatto, che si sente in conferenza stampa di Calzona. La partita in Catalogna potrebbe essere la svolta della stagione per Politano, presente anche lui, e compagni dopo tanta tensione, sconfitte e cambi di panchina. Queste le dichiarazioni del tecnico alla vigilia del ritorno degli ottavi.

Calzona in conferenza stampa: «Loro con molti infortuni, ma sapranno sostituirli»

Si sogna e si spera, ma intanto mister Calzona  prima della partita tra Barcellona e Napoli ha parlato in conferenza stampa. La Catalogna è un ambiente difficile da conquistare, ma Calzona sembra aver risvegliato gli azzurri, nonostante il recente pareggio contro il Torino, per provare l’impresa. Il tecnico ha infatti parlato ai microfoni dei giornalisti sulla condizione del suo Napoli in vista del match.

Il mister ha parlato di alcuni giocatori blaugarana: «A me piacciono molto i giocatori del Barcellona, ma mi piacciono di più i miei. Yamal ha le qualità per diventare fortissimo, sembra già un veterano. Se non si perde per strada sarà un grande giocatore. Poi ce ne sono tanti, ma in questo momento sono contento dei ragazzi che ho a disposizione».

Sulla partita di domani mister Calzona non ha dubbi: «Io non sono d’accordo su un Napoli dipendente da Kvara, perché il Napoli ha fatto l’ultima partita da grande squadra. Chiaro che lui sia eccellente, ma dobbiamo migliorare in molte cose. Io sono contento della partita contro il Torino perché stiamo migliorando. Domani è importantissima, è la partita dell’anno e perché possiamo ancora raggiungere la Champions. Passare il turno è importante per la società e anche per i tifosi».

Sulla preparazione di questo match: «Se hai paura non ti devi presentare. Ci deve essere sfrontatezza nell’affrontare un avversario molto forte. Siamo consapevoli di essere forti e che il Napoli se la deve giocare alla pari con chiunque».

Parlando di motivazioni: «È chiaro che non ci sia bisogno di far capire l’importanza. Non a tutti capita di giocare i quarti contro un avversario del genere. Ci siamo concentrati su dove abbiamo dei difetti per evitare di concedere meno occasioni possibile». E aggiunge: «Siamo cambiati, per compattezza, per occasioni concesse e molto altro. Segniamo abbastanza e difendiamo con coraggio in avanti. I ragazzi si sono messi a disposizione, ma il percorso è lungo e ci sono degli obbiettivi da portare a termine».

L’arma in più del Napoli per Calzona può essere solo una: «Diventare squadra per novanta o centoventi minuti. L’obbiettivo dei singoli deve essere raggiunto per mezzo dell’obbiettivo comune. Mi aspetto una squadra che sia aggressiva in avanti, forte e unita. Deve essere un’obbiettivo personale della squadra; abbiamo lavorato molto, ma non basta. Solo migliorando possiamo centrare gli obbiettivi».

Parole di grande valore di Calzona su Lobotka e la sua importanza: «Stanislav lo alleno anche con la Slovacchia e posso affermare che è una grande fortuna. Di quello che è stato non lo so, ma lo alleno da parecchio e ha sempre avuto un rendimento molto alto. Da quando sono arrivato è sempre stato una certezza per me e chiaramente mi fa piacere».

Su De Jong, che sarà assente contro il Barcellona, Calzona commenta: «De Jong è un giocatore che mi entusiasma quando lo vedo giocare. Giocatore moderno per tecnica e fisicità. Ha tutto quello che serve. Si tratta di un titolarissimo e sono sicuro che mancherà a questa squadra, ma hanno una rosa ampia e sapranno sostituirlo».

Politano: «Dovremo giocare da Napoli»

Matteo Politano ha accompagnato il mister, arrivando alla conferenza di Barcellona-Napoli come uno degli osservati speciali. Xavi l’ha identificato come possibile pericolo e proprio sugli avversari l’attaccante partenopeo ha iniziato la conferenza affermando: «La sensazione è che il Barcellona è sempre una squadra top. Ci hanno messo in difficoltà, giocando in casa imporranno il loro gioco. Non dovremo abbassarci per regalargli spazio».

Sul Napoli delle ultime partite: «Penso che nelle ultime partite abbiamo ritrovato la nostra forza chiudendo l’avversario nella loro area. La nostra forza è il palleggio e dovremo farlo domani. Scenderemo in campo concentrati». E sullo spettro rigori aggiunge: «Oggi ci siamo esercitati, perché i rigori sono una possibilità in partite di questo genere. Speriamo che la partita si decida nei novanta minuti e di vincerla».

Su come si prepara la partita: «Ci sono tanti giocatori di esperienza e che sono in nazionale. C’è tanta voglia di mettersi in mostra e la voglia di passare il turno. È importante per noi, per i tifosi, la città e la società. Non credo ci sia bisogno di tante parole». E aggiunge: «Il Napoli dovrà giocare da Napoli, tenendo campo e palleggiando, difendendo alto e con un baricentro alto. Sappiamo che possono soffrire il profondità e dovremo sfruttare quelle occasioni. Noi siamo pronti, altrimenti non saremmo qui».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui