Conferenza stampa Inter-Juventus, Allegri: “Domani non si decide il nostro campionato”

0

Il giorno della sfida tra Inter e Juventus sta per arrivare, una sfida che oggi si gioca in conferenza stampa sia per Allegri che Inzaghi. Dopo le polemiche, dopo una lotta a distanza fatta di provocazioni e battute, sarà il campo domani sera a parlare. Il tecnico bianconero ha parlato in conferenza stampa in vista di questa partita, che deciderà probabilmente le sorti del campionato italiano, che al momento vede i nerazzurri in vantaggio e favoriti. 

Inter-Juventus, Allegri in conferenza stampa: “Chiesa e Rabiot ci sono assieme ad Alcaraz e Djalò”

Torna il derby d’Italia, torna la supersfida tra InterJuventus, il match per tutti è la sfida che potrebbe veramente decretare le sorti del campionato, tranne (forse) per Massimiliano Allegri, presente in conferenza stampa. Giornata di vigilia di una sfida che tutto il mondo aspetta e che il tecnico attende per provare a spostare gli equilibri di questo campionato. Tanto di cui parlare: la rivalità con Inzaghi, rientri di Chiesa e Rabiot, le condizioni mentali della squadra e il nuovo arrivato Alcaraz, la mossa last minute di Giuntoli per rinforzare il centrocampo. 

Sulle convocazioni Allegri ha chiarito subito la questione: “Domani sera andremo tutti. Chiesa e Rabiot ci sono, Djalò e Alcaraz verranno. Alcaraz sta bene, è arrivato da poco; Djalo viene da un’operazione, quindi servirà del tempo per averlo completamente in forma“. 

Sulla partita di domani sera: “Non è questione di vedere. Domani sera sarà una serata di sport meravigliosa, tutto esaurito. Noi stiamo bene e sappiamo della forza dell’Inter. È una tappa, poi ce ne saranno altre. Dovremo fare molti punti, sapendo che l’obbiettivo è la Champions“.

Se la gara di domani può influire sull’atteggiamento della squadra: “Questo non lo so. L’importante è avere tutti a disposizione. Mancano ancora tante partite, c’è la Coppa Italia. Domani è un passaggio bello, una partita importante e una bella serata da vivere e da giocare con le nostre armi migliori. Consapevoli che l’Inter è una squadra molto forte“. 

Non si poteva non guardare al mercato. Sull’acquisto di Alcaraz il tecnico ne ha parlato così: “È un acquisto che soddisfa, perchè è giovane, voglioso e sarà a disposizione. Vuole imparare e sono contento. È tutto da scoprire, perchè viene da un campionato diverso. Djalò è indietro per l’infortunio che ha avuto al crociato“. Moise Kean invece rimarrà a Torino perchè il passaggio all’Atletico Madrid è saltato, ma Allegri ha un piano per lui: “Con Moise ci ho parlato. Gli ho solamente detto che deve solo lavorare, perchè la stagione è lunga, sarà presto a disposizione perchè è in fase di recupero. È un’arma in più per noi“.

La disponibilità della rosa è una cosa positiva e ad Allegri non preoccupa la concorrenza tra i giocatori: “La concorrenza fa bene a tutti, soprattutto quando giochi una partita a settimana. Tutti vogliono mostrare di essere all’altezza di giocare la partita, ma ne trae beneficio tutta la squadra, infatti anche chi viene in panchina quando entrano sono sempre pronti. Ne sono la dimostrazione. Quest’anno la squadra è coesa, sono contento del lavoro dei ragazzi, ma adesso quanto fatto conta poco, perchè saranno decisivi i punti da fare da ora fino alla fine per tornare in Champions League“. Invece su Yildiz: “Yildiz l’ho visto meglio, sta bene“. 

Cosa deve avere la Juventus in più dell’Inter per Allegri è molto semplice: “In più? La voglia e convinzione di poter fare risultato. Poi si vedrà alla fine chi sarà il più bravo. Una serata importante e un test importante. Dobbiamo fare una bella prestazione perchè la serata è molto importante“. Su come il gruppo sta lavorando per la sfida: “No, no. I vecchi sono abbastanza giovani. la squadra è serena e ha lavorato bene. Si tratta di una partita bella e difficile. Devono essere consapevoli che domani il campionato non finisce, quindi ci sono tante partite, decisivi saranno i punti da qui alla fine del campionato“. 

Sull’importanza del match il tecnico ripete: “Non è uno snodo decisivo per il campionato. Ci sono anche gli avversari che dietro che rincorrono. Bisogna fare un passettino alla volta. Noi dobbiamo tornare in Champions. Per domani non c’è tanto da ragionare. Il bello di queste partite è che tutti parlano, poi in verità ci pensano i giocatori a giocare in campo. Noi dobbiamo dare il massimo, conoscendo i nostri limiti“. Ha poi continuato: “Sentiamo la necessità di giocare una bella partita. Per il lavoro fatto con questi ragazzi meravigliosi penso sia un premio giocarla da secondi e a pochi punti di distanza dall’Inter. Dobbiamo provare a portare a casa il risultato, è uno scontro diretto, ma dopo penseremo alla partita successiva con l’Udinese. Domani è un’altra tappa verso la fine del 25 maggio“.

Su Chiesa, spesso infortunato, e come viene gestito Allegri spiega: “Federico cerca di fare il massimo, ma è normale che l’operazione al crociato che ha avuto gli crea fastidio ogni tanto. Ci dovrà convivere, poi sarà a vantaggio suo“. 

Sulle voci di mercato: l’interesse dell’Inter per Rabiot e del Real Madrid per Cambiaso. Allegri ne ha parlato così: “Nessun fastidio. Rabiot è importante, pesante nello spogliatoio e in campo. È un giocatore della Juventus. Sulle voci di Cambiaso posso dire che sono solamente voci, ma che fanno piacere alla società, perchè questa squadra ha un valore patrimoniale che può solo regalare un roseo futuro alla Juventus“.  

Sull’Inter Allegri è rimasto impressionato da un giocatore: “Un giocatore che mi sta meravigliando è Thuram. Per quanto riguarda il risultato, noi dobbiamo cercare di fare un risultato positivo”. Ha poi continuato: “Per quanto riguarda l’Inter posso dire che abbiamo grande rispetto. È la squadra più forte del campionato, la favorita per vincere lo scudetto. Questo credo che sia chiaro a tutti. Poi non dobbiamo farci distogliere dalle chiacchiere esterne, perchè dobbiamo solo giocare e rendere al meglio per fare risultato. Tutto il resto sono chiacchere, che non ci riguardano“.

Per Allegri la Juventus non è in una situazione in cui non ha nulla da perdere: “La Juventus, quando gioca, parte 0-0, quindi ha sempre da perdere, con qualunque squadra. Mi fa girare le scatole chi dice che non ha nulla da perdere“. Ha poi aggiunto: “Innanzitutto vediamo il risultato di domani, poi vedremo il da farsi. Il calcio è pieno di imprevisti, bisogna stare con i piedi per terra. Sapere che ci sono momenti di difficoltà, ma bisogna essere bravi a gestirli“.  

Su cosa è migliorata la Juventus in questo percorso: “Posso dire che i ragazzi hanno capito che la nostra forza è lavorare sui nostri limiti. Questo non vuol dire essere meno o più bravi degli altri. È un gruppo coeso, che ha voglia di lavorare, di fare cose importanti, al momento ha fatto 53 punti, ma ne mancano minimo 20 per la Champions. Pensiamo a domani, poi si penserà all’Udinese“. 

Sulla formazione di domani e le strategie: “No, non sono ancora orientato. Decideremo domani come comportarsi in campo. Domani ci sarà solo da correre“. Analizzando la partita dell’andata: “La partita dell’andata sembra ieri, fu una partita equilibrata, di rispetto e tanta tattica. Domani credo sarà una partita diversa“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui