Conferenza stampa Italia-Albania, Spalletti: “Barella? Valuteremo”

0
Conferenza stampa Italia-Albania, Spalletti: “Barella? Valuteremo”

Adesso manca veramente poco, perché domani l’Italia di Spalletti esordirà all’Europeo di Germania contro l’Albania, ma prima c’è la conferenza. Un momento importante perché ci fa vivere l’attesa degli azzurri, campioni in carica, e su cui c’è grande attenzione. Ecco le parole di mister Spalletti.

Italia-Albania, Spalletti in conferenza: “Partita insidiosa”

Adesso non conteranno più nomi, idee, supposizioni o altro; domani l’Italia scende in campo contro l’Albania per la prima partita del suo girone. Oggi in conferenza stampa Luciano Spalletti ha presentato la sfida di domani come un passaggio fondamentale per capire il valore della squadra.

Spalletti ha parlato della forte emozione per questo esordio: “L’emozione da un punto di vista mio è tanta, ma man mano che passano le ore diventa sempre di più felicità, non è un’emozione tossica. Siamo in un posto meraviglioso a giocarci una partita importantissima e bellissima”.

Spalletti richiama l’attenzione sull’Albania e la partita: “Chiaramente è insidiosa, sono d’accordo, perché Sylvinho ha creato una bella squadra, dato equilibri e gioco. Giochiamo contro dei giocatori che conoscono il nostro campionato e hanno delle qualità importanti. Penso ad Asllani, Ramadani o Bajrami e tutti quelli che ci conoscono e sanno il nostro calcio. Hanno fatto bene nel nostro campionato e sarà davvero tosta“.

Sulle voci di mercato legate a una separazione di Donnarumma con il PSG Spalletti è sicuro: “Il mio giudizio? Se Donnarumma lo fanno uscire dal PSG sicuramente troverà una squadra più forte. Non temo che scadrà il suo livello. Lui deve restare attento e deve essere bravo, perché in Italia ci sono molti portieri forti. Tutto molto bello avere a che fare con campioni di questo livello“.

Sul gioco che l’Italia ha intenzione di proporre: “Allora, è vero che a volte i risultati sono differenti in base a quello che si porta a casa; però le traiettorie del pallone sono difficilmente capibili. Ci sono risultati di alcune partite che sono il contrario di quello che avrebbe voluto la partita stessa. Chiaramente alludiamo a quello di far vedere il nostro marchio, è importante e si lavora, però ci sono gli avversari. Sono convinto che la nostra squadra farà capire ciò che vuole fare“.

Poi aggiunge: “Non è detto che ci assicuri risultato pieno, ma ti dà la sensazione di far parte di un gruppo, assieme a quei 60 milioni che ci tiferanno. Noi gli chiediamo di essere in campo a fianco a noi, a sostenerci“.

Una domanda ha riguardato invece il ritiro azzurro e anche della fantomatica “questione Playstation”. Spalletti è apparso leggermente inorridito e ha commentato: “A volte mi dispiace venire qui e commentare delle cose che io non ho detto. Non riesco a capirlo. Io ho detto che non voglio che stiano svegli la notte a giocare. Quello che a me interessa è che di notte si dorma. Non permette che la gente stia sveglia e che la mattina arrivi poco lucida all’allenamento“.

Ha poi aggiunto: “Noi gli abbiamo creato una sala giochi dove tutti giocano, compreso io. Però lo fanno negli orari corretti. Allora vi chiedo: ritenete giusto che un calciatore di questo livello faccia tardi la notte per giocare la playstation. La notte bisogna riposare. Abbiamo bisogno di uno stile di vita corretto per rispondere bene sul campo“.

“Allora, intanto c’è da dire che noi siamo i protagonisti del sogno di ciascun italiano che con un pallone sottobraccio rientrava a casa sudato, con le ginocchia spaccate. Per loro noi siamo degli eroi, dei giganti, quelli che non possono non mettere tutto dentro la partita. Quindi anche crearsi la corteccia del calciatore che non soffre. Dobbiamo andare lì, senza timore. Dentro questi allenamenti si respira l’aria corretta per portare a casa ingredienti per essere di un certo livello”.

Sui nomi in difesa: “Abbiamo parlato di tanti, ma ci siamo dimenticati di Calafiori. Chiaramente Mancini ha più esperienza, però Bastoni ha la maturità; gente come Buongiorno o Calafiori hanno la stoffa per arrivare al livello top. Abbiamo a che fare con una squadra serissima. Mi viene spesso detto che c’è poco tempo, ma loro intanto rendono il mio lavoro corretto, senza l’alibi del tempo. Riescono a correggere, ad assorbire, anche meglio di un lavoro in un club. Saremo quelli che vogliamo essere in campo“.

Riguardo i moduli e le idee sul piano tattico: “Probabilmente è stato interpretato male. Possiamo anche giocare a tre, ma dobbiamo tenere in considerazione l’idea di giocare con due punte. Ne ho due che sono forti: Scamacca e Retegui. Ho Raspadori che connette con la squadra l’attacco. Penso di poter fare tutto, attraverso però le prese di posizioni e riuscendo a comandare la partita“.

Su Scamacca: “Scamacca più consapevole? Vero, è cresciuto molto. Gli vanno riconosciuti i meriti. È completo e ha tutto, poi deve confrontare le sue performance con gli altri“.

Spalletti ha sciolto i dubbi su Barella: “Lui ha fatto tutto ieri. Oggi rifaremo allenamento e partitina. Ascolteremo le sue sensazioni e in quel caso vedremo. Quello che conta sono i medici, perché loro sono professionisti. Tutto lascia prevedere che sia a disposizione“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui