Conferenza stampa Croazia-Italia, Spalletti: “Dimarco è recuperato”

0
Conferenza stampa Croazia-Italia, Spalletti: “Dimarco è recuperato”

Il Commissario Tecnico dell’Italia Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Croazia, valevole per la terza giornata della fase a gironi degli Europei. Un vero e proprio spareggio per gli Azzurri, che hanno a disposizione due risultati su tre per avere la certezza di qualificarsi per gli ottavi di finale.

Italia-Croazia, Spalletti: “Convinto di avere giocatori forti”

Nel suo intervento in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Croazia, il Commissario Tecnico dell’Italia Luciano Spalletti ha parlato del valore del gruppo azzurro, alla luce della brutta sconfitta nell’ultimo turno contro la Spagna“Ci sono gare che possono rendere la tua storia piccola o grande. Abbiamo fatto alcune scelte perché siamo convinti di avere a disposizione giocatori forti; quando sono andato nei ritiri a parlare con tutti loro ho visto la loro voglia di partecipare, di esserci. E questa loro disponibilità si traduce nell’essere disponibili a disputare queste gare. Per ciò che ho visto i comportamenti mi piacciono. La gara contro la Spagna non mi è piaciuta; l’abbiamo analizzata, ne abbiamo discusso, abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle ultime uscite. Ma quando si gioca contro avversari scelti da una Nazionale il livello è sempre altissimo. Mi aspetto di vedere che la gara contro la Spagna ci ha fornito degli insegnamenti, pur avendola giocata male, subendo un dolore per come è finita”.

Sui cambiamenti: “Cambieremo qualche attitudine di squadra, avremo bisogno di continuità di gioco, di resilienza dentro la gara. Non possiamo mettere in conto di subire certe situazioni, cercheremo di mettere più sostanza per non consegnarci in mano alla loro qualità. Vogliamo fare la partita a metà campo, non nella nostra area di rigore. Loro hanno anche il tiro da fuori, sanno scegliere benissimo le posizioni da tenere, vogliono tenere la palla. Dovremo essere attenti e quadrati come squadra”.

Spalletti: “Dimarco a disposizione, Di Lorenzo come un figlio”

Proseguendo nelle risposte alle domande dei cronisti, Luciano Spalletti ha annunciato il recupero di Federico Dimarco, a disposizione quindi per la partita con la Croazia“Dimarco è recuperato, è a disposizione. Faremo un ulteriore passaggio domattina per confermare ciò, ma tutto lascia presagire che sia disponibile per domani. Il recupero psicologico è presto fatto: se non si fa risultato andiamo a casa. Loro lo sanno bene: abbiamo a che fare con dei professionisti a tutto tondo, dobbiamo essere realisti e sintetici. Bisogna fare questi step in avanti per guadagnarsi ruoli e meriti, va tutto veloce. O sei pronto a montarci sopra o resti a piedi”.

Su Di Lorenzo: “È mio figlio per quanto tempo passiamo insieme. Faccio fatica a fare a meno di uno come lui. Chiaramente devo analizzare delle cose, ma sono convinto del suo valore come uomo e calciatore. Non ho necessità di parlarci tanto, abbiamo un’intesa talmente alta che ci capiamo subito, si denota la sua intenzione già dal giorno successivo. Jorginho? Lo conosco meno. Anche lui ha giocato una partita sottolivello, ma dipende sempre da ciò che fa la squadra. C’è la camera che mi punta, è emerso che gli abbia detto quella cosa lì… Ma se la squadra non riesce a gestire il possesso non è colpa sua, bensì mia. Ha una qualità incredibile che nessun altro ha, dice a tutti come comportarsi, di gente così non ne abbiamo tanta. Ma ce ne sono altri che hanno una potenzialità e un’energia superiore rispetto alla sua natura, però quando prende in mano la squadra è quel calciatore lì. Puntiamo ancora tanto su di lui”.

Su Cambiaso: “L’ho visto bene con la Spagna, anche se in un paio di occasioni si è fatto trascinare fuori dalle posizioni richieste. Questi giocatori non me li hanno ordinati, li ho scelti da solo. Mi sembra un ragazzo intelligente, devo conoscerlo di più. Sa fare più ruoli, sta bene in questo gruppo, poi dovremo sempre vedere se saremo in grado di fare ciò che vogliamo”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui