Conferenza stampa Juventus-Salernitana, Allegri: “Domani è fondamentale vincere”

0

Prima del match Juventus-Salernitana per Massimiliano Allegri è tempo della conferenza stampa. C’è grande attesa e concentrazione per una partita che può veramente essere importante per i bianconeri. Il tecnico bianconero ha parlato ed emergono delle perplessità sul futuro.

Juventus-Salernitana, Allegri in conferenza stampa: “Tifosi? Abbiamo bisogno del loro sostegno”

La strada che porta all’Europa passa attraverso la sfida con la Salernitana per una Juventus che deve assolutamente vincere per un posto in Champions League, obbiettivo sancito da Allegri e dalla società. Nella conferenza stampa di oggi si è parlato dell’importanza della partita, della finale contro l’Atalanta, ma anche del futuro. 

Il tecnico ha iniziato parlando della squadra: “Ci stiamo avvicinando bene, ma domani dobbiamo chiudere un obbiettivo per poi concentrarsi su Roma”.

Sulla partita di domani ha aggiunto: “La partita più importante è sempre quella più vicina, quindi quella di domani. Non possiamo avere la presunzione di snobbare la Salernitana, sarebbe anche una mancanza di rispetto. Le partite si decidono sul campo e solo vincendo conquisti punti. Non sarà facile, ma servirà attenzione e rispetto per una squadra che ha giocatori veloci davanti, ha fatto delle belle partite e che mette in difficoltà. Ha avuto un’annata sfortunata e cercheranno un colpo di coda, motivo per cui servirà una partita concreta“.

Si passa al tema formazione su cui Allegri specifica: “Domani andrà in campo la migliore formazione, che spero sia dopo le valutazioni. Poi penseremo alla partita contro l’Atalanta. Abbiamo fuori De Sciglio, Alex Sandro e Danilo, due possibili recuperi con l’Atalanta; Chiesa e Yildiz sono acciaccati, ma Yildiz si sta riprendendo. Valuterò domani mattina“.

In seguito ha parlato della questione attaccanti: “Chiesa sta crescendo perché ha una condizione fisica migliore; Vlahovic ha fatto tanti gol e di farne altrettanti e domani potrebbe determinare la partita. A parte queste defezioni, stanno tutti bene“.

Sulla stagione Allegri si è espresso su presunti rammarichi: “Gli errori si commettono e sono il primo, ma pensare a quello sbagliato non è il momento. Bisogna pensare a domani e a concludere la stagione, poi si farà una valutazione. La stagione è stata anomale e ha inciso la mancata partecipazione alla Champions League“.

La tifoseria è divisa sul futuro della squadra in ottica panchina, ma dalla società ancora non sappiamo nulla. Allegri ha risposto: “Per quanto riguarda i tifosi mi fa piacere, ma mi importa che domani e poi in Coppa Italia diano sostegno. Domani è una giornata importante perché la Juve deve tornare a giocare la Champions”. Poi aggiunge: “Per quanto riguarda la società abbiate pazienza, ne avete avuta tanta. Siamo alla fine e conta la partita di domani“.

Sulla Juventus a doppie facce: “Aspettiamo di finire la stagione. Ci sono molti motivi e tante combinazioni“.

Poi sulla condizione e il clima in casa Juve: “La freschezza? Ho sempre preferito giocare ogni tre giorni, perché la stanchezza si può gestire. Siam partiti con due obbiettivi: ci siamo e tocca a noi, ma dobbiamo affrontare tutto uno alla volta. Tutte le partite vanno vinte sul campo, quindi dovremo essere bravi“.

Emergono novità: “In questo momento la partita che conta è quella sulla Salernitana. Djalò sta meglio e domani potrebbe anche giocare, visto che abbiamo quattro difensori. Valuterò“.

Sulla riunione con gli allenatori: “Era un incontro di formazione e scambio di idee. Si raccontano le esperienze e i vissuti. Qualcuno lo farà o meno, però è stato un bell’incontro. È sempre bello confrontarsi“.

Sulle parole di Sacchi e la differenza tra Juve e Milan: “Non lo so, chiedetela a lui. È stato un uomo importante per il calcio, io non lo so perché uno vince o meno. Credo che vada a ringraziato perché ha innovato il calcio ed è stato bravo“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui