Conferenza stampa Lazio-Porto, Sarri: “Non è impossibile”

0

Maurizio Sarri ha tenuto la conferenza stampa di Lazio-Porto, partita valevole per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. Il tecnico biancoceleste si è presentato a Formello insieme a Luis Alberto per presentare il match in programma giovedì 24 febbraio alle ore 18:45. L’andata di una settimana fa si chiuse con la vittoria interna dei portoghesi per 2-1. 

Il primo pensiero di Sarri è per l’avversario che, solo una settimana fa, si è dimostrato un ostacolo ostico e difficile da affrontare: È una squadra forte, che sarebbe competitiva anche nel campionato italiano. Non è un caso che stia facendo benissimo nel proprio campionato. La partita d’andata ci ha dimostrato che sarà difficile, però ci ha detto anche che non sarà impossibile. La prima attenzione deve essere sulla fase difensiva: se non siamo lucidi e andiamo all’assalto del Porto, comprometteremo la partita. Abbiamo le qualità per risolverla in qualsiasi momento, senza innervosirsi dal passare dei minuti”.

Il tecnico ha fatto il punto sulle condizioni di Acerbi che, ormai ai box da diverso tempo, appare sulla via del recupero: È stato fermo per 45 giorni e non può essere al massimo dell’efficienza, per questo si allena sempre da solo dopo la seduta con i compagni. Speriamo di riportarlo in condizione in poco tempo. Al momento non può iniziare la partita, vediamo se domani ci occorre in panchina”.

Conferenza stampa Lazio-Porto, Sarri: "Non è impossibile"

Conferenza stampa Sarri: le parole su Immobile, Pedro e Cabral 

Sarri nella conferenza stampa di Lazio-Porto ha parlato anche di un altro giocatore attualmente infortunato: Ciro Immobile. “Vediamo oggi e domani, poi decideremo. Non ha avuto uno stop molto lungo, è stato fermo solo sei giorni”, queste le parole del tecnico che fanno pensare che il peggio per l’attaccante azzurro sia ormai alle spalle. 

Arrivano aggiornamenti anche su Pedro, costretto a lasciare il campo nel corso della gara di campionato con l’Udinese:Sembra che l’infortunio sia meno grave di quanto pensavamo domenica. Ma ancora non so i tempi di recupero. Le cure con il cortisone avrebbero velocizzato il rientro ma il nuovo regolamento anti-doping lo vieta. Non capisco ciò: se uno ha bisogno del cortisone, perché deve rimanere fermo 15 giorni? Non ho mai visto alcun atleta doparsi con il cortisone”.

Un’altra domanda dei giornalisti presenti in conferenza stampa è stata sull’inserimento del neo acquisto Cabral: Difficile. Siamo coinvolti sono nelle preparazione delle partite e non in allenamenti normali. Mi sembra però molto sveglio, spero possa integrarsi al meglio anche se non possiamo aiutarlo poco in questo momento in cui siamo tornati a giocare ogni 3 giorni”.

Conferenza stampa Lazio-Porto, Sarri: "Non è impossibile"

Conferenza stampa Lazio-Porto: “Luis Alberto può fare la differenza”

Sarri nella conferenza stampa della vigilia di Lazio-Porto è stato accompagnato da Luis Alberto. All’allenatore biancoceleste è stato chiesto quanto piò ancora dare lo spagnolo alla sua squadra: “Ci sta dando un grande apporto sotto tutti i punti di vista, anche a livello difensivo. Per noi è fondamentale: fa fase di non possesso, pressa, accorcia quando c’è bisogno. Se riesce a fare questo e unisce la qualità allora può fare la differenza”.

Ultimo pensiero su Radu e Cataldi, due giocatori che con il passare delle giornate sono diventati sempre più importanti per il tecnico ex Napoli e Juventus: “Hanno fatto bene nelle ultime partite. Radu è un giocatore affidabile, l’ultima l’ha fatta da esterno basso, un ruolo che non faceva da diversi anni. Livello di applicazione massima. Cataldi ha avuto una leggera flessione, ora sembra stia tornando a livelli ottimali”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui