Conferenza stampa Atalanta-Marsiglia, Gasperini: «Non c’è limite al miglioramento»

0

Domani sera, alle 21:00, l’Atalanta ospita l’Olympique Marsiglia nella gara di ritorno della semifinale di Europa League 2023/24. Dopo l’1-1 dell’andata (in gol Scamacca e Mbemba), per accedere alla finale di Dublino, i nerazzurri dovranno necessariamente battere i francesi: in caso di pareggio al termine di regolamentari e supplementari, si andrà ai calci di rigore. Ecco le parole del tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Olympique Marsiglia.

Atalanta-Marsiglia, Gasperini in conferenza stampa: «Concentrati sul Marsiglia»

L’allenatore nerazzurro, pur consapevole dell’importanza della settimana che vedrà l’Atalanta impegnata anche negli scontri diretti in Serie A contro Roma e Juventus, ha voluto concentrarsi unicamente sulla partita di domani contro l’Olympique Marsiglia: «La difficoltà di questa partita è il valore del Marsiglia: dovremo fare un’ottima gara per poter raggiungere la finale. Arriviamo con la consapevolezza dell’importanza di questa settimana, ma dobbiamo rimanere concentrati sul Marsiglia: poi penseremo al resto. Il momento? Quello che si avverte in città è straordinario: la trepidazione, l’attesa, è qualcosa di differente rispetto alla partita. Per quanto mi riguarda, questa è una carica in più: a maggior ragione, quando si arriva a questi appuntamenti, ci si deve presentare al meglio delle proprie possibilità. Il Marsiglia ha riposato mentre noi no? Noi siamo preparati, è veramente difficile fare questa considerazione. Quello che può essere negativo possono essere gli infortuni: per il resto sono tutti giocatori preparati per giocare 90 o 120 minuti.

Indubbiamente il fattore campo a Marsiglia è stato molto forte: domani il tifo sarà dalla nostra parte, ma il supporto della nostra tifoseria è sempre stato molto caldo. Quello che mi auguro è che l’Atalanta possa sempre tornare a giocare queste partite con tutto lo stadio pieno. Teoricamente domani possiamo migliorare su tutto, non c’è limite al miglioramento. Bisogna fare un piano per questa gara e sviluppare bene il gioco. I miglioramenti sono infiniti. Spesso in Europa si incontrano squadre che si conoscono meno, non hai il raffronto con lo scontro diretto. Nella seconda partita hai chiaramente delle conoscenze maggiori, sei più preparato».

«La difesa è il reparto dove siamo un po’ più contati»

Il tecnico piemontese non ha voluto sbilanciarsi in merito ai titolari di domani, affermando che, ad ogni modo, la partita non sarà risolta dai singoli, ma dalle due squadre: «Dubbi di formazione? Non si ha molto tempo per preparare le gare, ma dal punto di vista tattico abbiamo giocato molto, abbiamo avuto tante possibilità di fare verifiche sul campo. Ci possono essere due o tre varianti, decideremo domani. Singoli? Domani la partita si risolverà tra le due squadre. La difesa è il reparto dove siamo un po’ più contati, magari facciamo il miracolo e recuperiamo Kolašinac (ride, ndr)».

Conferenza stampa Atalanta-Marsiglia, Gasperini: «Il percorso dell’Atalanta va valutato tra un po’ di anni»

Questo invece il commento generale di Gasperini in merito al sostegno dell’Italia alla favola Atalanta e al progetto lungimirante del club: «Il sostegno di tutta l’Italia per l’Atalanta? L’affetto vero ci fa molto piacere, poi c’è del tifo interessato nei nostri confronti: andare avanti per noi vuol dire anche contribuire al ranking. Quello dell’Atalanta è stato un percorso straordinario. Forse potremo valutarlo meglio tra un po’ di anni, ma abbiamo dimostrato che anche in un ambiente piccolo, con numeri non eccezionali, si può comunque creare una squadra di calcio in grado di identificarsi. Il parametro del successo e del vincere è spesso superare se stessi, noi ci siamo riusciti. Penso che non ci si debba porre dei limiti: il segreto è pensare sempre più in grande. Le idee non sono vendibili, possono sempre esserci.

Se questo è il match più importante per la mia carriera e per la storia del club? Come tetto di valore sì, però ho vissuto tante partite nella mia carriera. Le assicuro che emotivamente tutte avevano lo stesso valore: il calcio è bello perché a tutti i livelli possono esserci grandissime emozioni».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui