Conferenza stampa Milan-Sassuolo, Pioli: «Serve prestazione convincente»

0

Alle 18:00 di domani, il Milan affronterà il Sassuolo al “Meazza” di Milano, nel primo dei posticipi della 18ª giornata di Serie A. La partita sarà trasmessa in TV su Sky Sport e in streaming su NOW e DAZN. Oggi il tecnico rossonero Stefano Pioli ha parlato ai microfoni dei giornalisti nella consueta conferenza stampa alla vigilia di Milan-Sassuolo.

Milan-Sassuolo, Pioli in conferenza stampa: «Dobbiamo essere più compatti per qualità e tempi»

Innanzi tutto, l’allenatore parmigiano ha voluto parlare del momento del Milan e della sfida contro il Sassuolo che lo attende domani: «È stata una settimana di lavoro. Siamo concentrati per migliorare il presente, lavorando con tanta attenzione e tanta cura per mettere in campo domani una prestazione convincente e vincente. Con il Sassuolo è inevitabile il ricordo dello Scudetto, ma anche quello delle ultime 3 sconfitte in casa. Domani non deve essere l’ultima spiaggia, nel senso che dobbiamo sempre uscire dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto. Abbiamo guardato tanto delle ultime partite del Sassuolo. Segnano tanto, ma subiscono anche tanto: gli esterni sono velocissimi e hanno difficoltà difensive. Domani il Milan deve vincere, perché abbiamo bisogno di punti e di tante cose, ma non possiamo pensare di rimediare tutto con domani. La stagione è ancora lunga: c’è il ritorno, l’Europa League, la Coppa Italia… Tempo e pazienza mi piacciono e cerco di averli, ma vorrei dare continuità.

Ultimamente abbiamo commesso degli errori che hanno abbassato il livello delle nostre partite. Io non ho paura: vorrei che la squadra esprimesse tutto il suo potenziale. Dobbiamo avere distanze migliori in campo, stando più compatti per qualità e tempi. Di positivo c’è che creiamo tante situazioni da gol, di negativo che dobbiamo essere più compatti. Abbiamo subito 63 gol per questo: a volte i 5 che sono davanti non rientrano bene, a volte i 5 che sono indietro non sono così precisi nei tempi. Se ci manca malizia? Si parla tanto di tecnica, di tattica, di organizzazione, ma il saper parlare in campo è molto molto importante e su questo possiamo crescere tanto. A Napoli e Lecce siamo calati nel secondo tempo, a Salerno ci sono state tante cose. Se Calabria avesse fatto gol all’ultimo minuto staremmo dicendo altre cose. Dobbiamo sapere che ogni singolo episodio può cambiare la gara».

«Non ci mancano i leader, ma tutti possiamo fare meglio»

Pioli ha poi evitato di commentare la situazione del club sul mercato preferendo commentare la situazione di alcuni singoli: «Di Gabbia non parlo e non parlo di mercato, se non per dire che il club si è dato disponibile per risolvere le difficoltà che abbiamo in questo momento. No, non si può dire che stiano mancando i leader. È sbagliato parlare dei singoli: siamo un gruppo di lavoro che cerca di migliorare, che cerca di crescere, che è consapevole di non star rendendo come può. Poi tutti possiamo far meglio. Leão arriva da un infortunio: voi pensate che il percorso sia normale dopo un infortunio, ma lui è uno di scatti, di allunghi… Theo Hernández sta dando una disponibilità incredibile. Dovresti vedere come si allenano i giocatori… Allenarsi in un certo modo ti porta più vantaggi che svantaggi.

“Si dice, si dice”… mi piace molto quando dite che “si dice”. Chi lo dice?! I nuovi sono giocatori fantastici, arrivano da campionati diversi e stanno facendo bene. La Serie A è il campionato più complicato, il più difficile. Sia a livello tattico, che di aspettative, che di pressione. La nostra difficoltà è che siamo discontinui all’interno della partita e questo non va bene. Bennacer e Chukweze hanno l’obbligo di presentarsi in Nazionale per la Coppa d’Africa dopo la partita di domani, ma sono in corso trattative tra i loro allenatori e i nostri dirigenti. Giroud non ricerca la rete ossessivamente, ma essendo una punta questa mancanza del gol non gli può fare bene».

Conferenza stampa Milan-Sassuolo, Pioli: «Non penso al mio futuro, ma al presente del Milan»

Infine, il tecnico rossonero ha commentato l’ennesimo sold out del “Meazza” e il suo rapporto coi dirigenti con queste parole: «San Siro sold out? È la conferma che abbiamo una tifoseria incredibile, che si contraddistingue soprattutto nei momenti delicati. È un patrimonio che noi dobbiamo salvaguardare, perché non capita spesso… Non è questione di “incantesimo” se ora le cose non vanno bene, ma di quanto abbiamo alzato le nostre aspettative. Cinque stagioni fa il 3º posto in classifica sarebbe stata una cosa positiva, mentre ora è normale che sia accolto in negativo. Chi ha creato quell’ambiente lì sono i tifosi e il gioco della squadra: i tifosi ci sono, i risultati e il gioco devono migliorare. Una cosa che cambierei del 2023 c’è, ma non c’è bisogno di dirla (i 5 derby persi, ndr).

Ibra a Miami? È una domanda che dovete fare a lui, ma so che aveva già preso questo impegno prima di firmare con il Milan. Ma non è un problema. Ci siamo sentiti tramite messaggi, mi ha chiesto come si è allenata la squadra e quali fossero le sensazioni, come facciamo sempre. Non ho sentito Cardinale, l’ho visto l’ultima volta un mese fa perché mi relaziono con i dirigenti che sono qui tutti i giorni. Ho lavorato tanto in questa settimana. Non penso al mio futuro, perché dobbiamo pensare al presente del Milan».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui